Image
Image

Mio figlio presenta disturbi nell'area della NEURO e PSICOMOTRICITÀ - Che cosa devo fare?

STUDIO CLINICO - Sindrome di Ehlers-Danlos (EDS) e Disturbo della Coordinazione Motoria (DCD)

STUDIO CLINICO

  1. 6.1 Campione
  2. 6.2 Obiettivo
  3. 6.3 Materiali e metodi
    1. 6.3.1 Batteria per la valutazione motoria del bambino ABC -2 Movement
    2. 6.3.2 Test di Integrazione Visuo-Motoria (VMI)
    3. 6.3.3 Scala sintetica per la valutazione della scrittura in età evolutiva (BHK)
    4. 6.3.4 Disegno cognitivo
  4. 6.4 Gruppo sperimentale

RISULTATI E ANALISI DEI DATI

  1. 7.1 Risultati
    1. 7.1.1 Risultati dei test ABC-2 e VMI
    2. 7.1.2 Risultati del test BHK
    3. 7.1.3 Risultati del test disegno cognitivo “La Bicicletta”
  2. 7.2 Analisi dati
    1. 7.2.1 Analisi dati: ABC-2
    2. 7.2.2 Analisi dati: VMI
    3. 7.2.3 Analisi dati: BHK
    4. 7.2.4 Analisi dati: disegno cognitivo “La Bicicletta”
  3. 7.3 Discussione

INDICE PRINCIPALE

INDICE

STUDIO CLINICO

6.1 Obiettivo:

Lo scopo di questo studio è indagare un’eventuale correlazione tra le forme più comuni della Sindrome di Ehlers Danlos e Disturbo dello Sviluppo della Coordinazione motoria.

Il presupposto teorico alla base dello studio è che tale sindrome possa comportare una maggiore difficoltà nello sviluppo motorio del bambino affetto a causa delle problematiche nel controllo esecutivo e percettivo. Pertanto l’ipotesi su cui è basata la ricerca è che a causa dell’ipermobilità articolare degli arti, dei ripetuti traumi muscolo/articolari e della conseguente sintomatologia algica, il bambino potrebbe mostrare maggiori difficoltà esecutive nel controllo e nella percezione motoria che comporterebbero un “ritardo” nell’acquisizione e stabilizzazione di schemi motori corretti con conseguenti fragilità nell’acquisizione e percezione “dell’immagine corporea”.

6.2 Campione:

In questo capitolo sono presentati i casi clinici oggetto dell’esperienza riportata in questo lavoro.

Il campione preso in esame è stato reperito all’interno della casistica di un progetto di ricerca nel campo della genetica medica dell’Ospedale San Camillo e seguito in regime ambulatoriale presso la UOD di Neurologia Pediatrica del Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile-Policlinico Umberto I, che ha concesso l’attivazione del percorso sperimentale e l’accesso alla banca dati e alle cartelle cliniche riabilitative dei pazienti. Lo studio è stato effettuato nel periodo tra Gennaio e Ottobre 2016.

Al fine di rendere quanto più possibile omogenee le caratteristiche del campione, sono stati selezionati solo i bambini che rispondessero ai seguenti criteri di inclusione:

  • Diagnosi genetica di Sindrome di Ehlers Danlos di tipo Ipermobile, effettuata attraverso i criteri di Villefranche. [Beighton-1998]
  • Fascia di età compresa tra i 6 e i 13 anni (con due bambini di età inferiore, affetti dalla sindrome e fratelli o sorelle di pazienti del gruppo selezionato)
  • Quoziente Intellettivo nella norma
  • Assenza di Comorbidità

In corrispondenza di tali criteri, è stato possibile selezionare un campione composto da un totale di 20 pazienti, di cui 13 femmine e 7 maschi, con età compresa tra i 4 e i 13,11 anni (età media 9,3 anni; D.S. 2,55)

6.3 Materiali e metodi:

Per effettuare un’adeguata analisi iniziale del profilo di sviluppo dei pazienti sono stati utilizzati degli strumenti valutativi che si focalizzassero in particolar modo sugli aspetti motorio-prassici e grafo motori. Nello specifico sono stati somministrati:

  • la batteria per la valutazione motoria del bambino ABC -2 Movement
  • il test di integrazione Visuo-Motoria (VMI)
  • la scala sintetica per la valutazione della scrittura in età evolutiva (BHK)
  • il disegno cognitivo.

I risultati di tutti i test sono stati raccolti in appositi grafici, per un confronto che consentisse di verificare la congruenza con le ipotesi poste. In considerazione della suddivisione per la maggior parte dei test in fasce di età, relative alle diverse prove, il campione dei pazienti è stato suddiviso in sottogruppi, secondo le suddette fasce d’età:

Età

Maschi

Femmine

Totale

4-6,11 aa

1

4

5

7-10,11 aa

3

6

9

11-13,11 aa

3

3

6

Totale

7

13

20

Descrizione del campione

 

6.3.1 ABC-2 movement:

La batteria Movement ABC-2 (Movement Assessment Battery for children- Second Edition-Sheila E. Henderson, David A. Sudgen e Anna L. Barnett) consente una valutazione e una programmazione dell’intervento in linea con il modello bio-psico-sociale del funzionamento umano, principio base dell’ICF e ICD-CY.

Si tratta di un test standardizzato che comprende 24 prove suddivise in gruppi di 8 compiti per 3 fasce d’età (3-6; 7-10; 11-16). All’interno delle 8 prove vengono indagate tre aree di competenza: Destrezza Manuale, Mirare e Afferrare, Equilibrio

Questo test identifica e descrive le difficoltà di movimento dei bambini e degli adolescenti da 3 a 16 anni di età. Le informazioni quantitative e qualitative raccolte in sede di valutazione vengono utilizzate per la programmazione di un intervento abilitativo/riabilitativo, descritto in un apposito manuale (manuale IE). Oltre al punteggio totale è possibile ottenere anche punteggi separati per le tre aree di competenza. Il test consente inoltre di trarre una descrizione sistematica di tipo qualitativo in merito alle modalità secondo cui il bambino esegue ciascun compito. L’uso della batteria Movement ABC-2 è suggerito dalle Linee guida europee sul Disturbo di Sviluppo della Coordinazione quale parte del processo di valutazione nei casi di sospetto DCD.

6.3.2 Test di integrazione visuo-motoria (VMI):

Il VMI valuta il modo in cui bambini e ragazzi, dai 3 ai 18 anni, integrano le loro abilità visive e motorie. Il test parte dalla correlazione tra l’abilità dei bambini di copiare forme geometriche e il loro rendimento scolastico. Si fonda quindi sulla teoria che lo sviluppo dell’intelligenza e dell’apprendimento abbia base 51enso motoria. Livelli elevati di pensiero e di comportamento richiederebbero l’integrazione tra gli input sensoriali e le azioni motorie, non soltanto la presenza di adeguate abilità di percezione visiva e coordinazione motoria. Questa edizione del test include due test supplementari: il VMI di Percezione Visiva e il VMI di Coordinazione Motoria, che indagano più specificamente le prestazioni in questi due ambiti di abilità.

Il VMI è un test “carta e matita”, in cui si richiede al soggetto di copiare una sequenza evolutiva di forme geometriche ed è somministrabile in due modi:

  • forma completa: composta da 27 item, può essere somministrata sia in forma collettiva che individuale;
  • forma breve: composta da 18 item, per i bambini dai 3 ai 7 anni, richiede preferibilmente una somministrazione individuale. Dopo aver somministrato il VMI (forma completa o forma breve), è possibile condurre un’indagine più approfondita, e confrontare i risultati ottenuti in modo semplice e immediato, grazie ai due test supplementari di Percezione Visiva e Coordinazione Motoria.

 

  • Percezione Visiva: entro 3 minuti, il bambino/ragazzo deve individuare, tra una serie di alternative, la forma identica allo stimolo presentato (uguale agli stimoli del VMI), per un totale di 27 forme.
  • Coordinazione Motoria: entro 5 minuti, il bambino/ragazzo deve tracciare le forme stimolo con una matita senza uscire dai margini del percorso stampato.

6.3.3 Scala sintetica per la valutazione della scrittura in età evolutiva (BHK)

La Scala sintetica per la valutazione della scrittura in età evolutiva è l’adattamento italiano della BHK, lo strumento più conosciuto e utilizzato nella pratica clinica per la quantificazione della disgrafia evolutiva nelle sue componenti di cattiva qualità del segno grafico (analisi morfologica) e disfluenza (velocità nella produzione di grafemi). L’analisi della scrittura si articola in 13 parametri che descrivono le caratteristiche dell’atto grafico e permettono l’identificazione del segno «disgrafia».

La disgrafia è un disturbo della scrittura che si presenta generalmente in associazione a disprassia grafo-motoria e costruttiva, ma può presentarsi anche in forma isolata. In questo caso ne individuiamo tre sottotipi:

  • Disgrafia ideomotoria-disprassica: descritta in pazienti con una lesione parietale dell’es con una simultanea disprassia ideomotoria degli arti. Il disturbo è presente da entrambi i lati ed è anche compromessa la capacità di copiare. Nella disgrafia pura può essere assente la forma mentale della lettera, probabilmente a causa di un disordine di fissazione mnesica della forma visiva. Vi può essere anche un problema di conversione udito-visiva della lettera durante il dettato. Si può ipotizzare che l’imput prassico visivo parietale non funzioni in maniera ottimale poiché non possiede la forma delle lettere. Ci può anche essere una disfunzione dell’imput prassico per quanto riguarda il modello cinestesico- motorio della lettera, nonostante sia in grado di rappresentarla visivamente.
  • Disgrafia ideativa-disprassica: sembra essere un disturbo del concetto di scrittura. La gestal grafo motoria della lettera è effettivamente presente nell’imput prassico. Sono bambini che non scrivono spontaneamente ma sono in grado solo di copiare. La consegna verbale viene compresa, ma non è possibile l’esecuzione grafo- motoria-prassica senza esempio. Da questi segni clinici si è concluso che la gestal motoria delle lettere è memorizzata in reti differenti a seconda della fonte tipo - grafica. Non si può parlare di disgrafia in tutti i casi di scrittura poco chiara. Altri disturbi non disprassici anche visuo-motori, possono causare disturbi di scrittura.
  • Disgrafia disfasica: è un problema che si manifesta per definizione nella sindrome evolutiva di Gerstmann (SEG) e probabilmente è causata da una lesione della parte inferiore del giro angolare di sinistra, o da un danno sub-corticale in quell’area, importante anche per la lettura e l’ortografia. Gli errori grafo motori si accompagnano frequentemente a quelli ortografici; è l’aspetto disfasico/dislessico della disgrafia. Questa forma può presentarsi in comorbidità con la disgrafia motoria. Si presuppone che sia carente la rappresentazione visiva richiesta per produrre la forma della lettera

6.3.4 Disegno cognitivo

Numerose ricerche hanno individuato, nei bambini con Disturbo dello sviluppo della Coordinazione Motoria, la presenza di disturbi e difficoltà associati quali: disturbo specifico dell’apprendimento, disgrafia, difficoltà nelle attività grafiche, sia sul pano ideativo che esecutivo.

La disabilità a disegnare nei bambini con un Disturbo dello Sviluppo della Coordinazione Motoria viene generalmente interpretata come una difficoltà esecutiva (controllo del tratto grafico) o come parte di un più generale disturbo dell’organizzazione spaziale (rappresentazione dello spazio, lateralizzazione, schema corporeo).

Utilizzando diversi compiti grafico-cognitivi (rappresentazione di oggetti, anticipazioni di spostamenti o di rotazioni) numerosi autori hanno messo in luce la rilevanza di una componente rappresentativa-ideativa in ogni realizzazione grafica: prima di poter realizzare un disegno (componente esecutiva) è necessario poter “immaginare” mentalmente l’oggetto, sceglierne le caratteristiche rappresentative e progettare la loro realizzazione grafica.

Il Test “Disegno Cognitivo”, è stato dunque scelto al fine di indagare un’eventuale difficoltà nell’area grafica, sia a livello esecutivo che ideativo.

Viene richiesto al bambino di disegnare spontaneamente, con modello grafico e infine con modello 3D un paio di forbici (per i bambini in età prescolare) o una bicicletta (per i bambini in età scolare). Sono stati scelti questi due oggetti meccanici in quanto la rappresentazione grafica di essi richiede una buona integrazione di aspetti sia percettivi che concettuali e in quanto richiedono l’esplicitazione di nessi logici funzionali.

La valutazione del disegno cognitivo “Le Forbici”, è una valutazione qualitativa; si osserverà se il bambino riporta le Lame delle forbici, e se queste vengono rappresentate: parallele e separate, parallele e connesse, angolate o incrociate. Successivamente si osserverà se è stata riportata o meno la vite e se è stata rappresentata in maniera corretta.

Generalmente, nel disegno spontaneo delle forbici, l’incrocio risulta possibile su copia a 5 anni e viene utilizzato stabilmente solo tra i 6 e i 7 anni. Con modello reale le rappresentazioni tendono, nella maggior parte dei casi, a migliorare. Con modello grafico, il miglioramento è più netto. Si osserva più facilmente la rappresentazione del nesso meccanico.

Per il disegno cognitivo “La Bicicletta”, la valutazione è di tipo quantitativo e le prestazioni vengono valutate in base all’età del bambino. Verranno attribuiti dei punteggi, espressi in percentili, a seconda che il bambino rappresenti: solo i pedali (o solo catena), catena e pedali non collegati, catena e pedali collegati solo tra loro, catena e pedali collegati alla ruota, catena e pedali collegati alla ruota e all’asse.

6.4 Gruppo sperimentale:

In questo paragrafo sono presentati in modo accurato i profili dei 20 casi che costituiscono il gruppo sperimentale. Per ciascun bambino vengono riportati i principali dati, oggetto di interesse clinico, che ci mostreranno il profilo neuro psicomotorio di ognuno.

 

CASO 1: Maschio.

Età cronologica: 4,8 anni

Presente labilità attentiva: necessita di prompt verbali da parte dell’operatore, per completare le prove. Si osservano, nei momenti di maggior difficoltà, stereotipie settoriali, quali: chiudere le mani a pugno, movimenti di flesso estensione delle dita.

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

28

9

37

Mirare

Afferrare

15

8

25

Equilibrio

28

9

37

Totale

71

8

25

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

10

106

65

Test visivo

16

126

96

Test motorio

8

82

12

Grafico ABC-2 e VMI

caso 1 - Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area Tot bambino 1

25° %Ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: Le Forbici

FORBICI

DESCRIZIONE

OSSERVAZIONE

IDEATIVO

Spontaneamente disegna quattro linee, a due a due parallele (che rappresentano le lame), con al centro un cerchio (che rappresenta la vite). La figura risultante non è particolarmente riconoscibile.

Impugna lo strumento grafico attraverso una presa a pinza prossimale con flessione di pollice e stabilizzazione tra I e II dito.

Durante le attività grafiche si osservano numerose variazioni di postura

(spostamento del tronco e delle spalle a dx e a sx). Inoltre tende a ruotare il foglio per ottenere un maggior controllo del tratto grafico.

MODELLO REALE

Disegna i due occhielli e superiormente due linee verticali. Ai lati delle linee verticali, aggiunge due linee parallele e al centro un cerchio

per la vite. La figura risultante non è particolarmente riconoscibile. Apparentemente sono rappresentati tutti gli elementi ma non sono correttamente collegati tra loro e non è rappresentato l’incrocio.

MODELLO GRAFICO

Vengono rappresentati i due occhielli non collegati tra loro.

Nella porzione superiore degli occhielli, disegna due linee parallele (lame) e al centro un cerchio per la vite.

 

CASO 2: Femmina.

Età cronologica: 5,7 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

40

16

98°

Mirare

Afferrare

29

16

98°

Equilibrio

35

12

75°

Totale

104

17

99°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

13

105

63°

Test visivo

19

130

98°

Test motorio

16

114

82°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 2 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 2

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 Tot

 

Disegno Cognitivo: Le Forbici

FORBICI

DESCRIZIONE

OSSERVAZIONE

IDEATIVO

Riporta lo strumento in modalità bidimensionale con le lame aperte senza chiaramente esplicitare il fulcro funzionale.

Impugna lo strumento grafico attraverso una pinza prossimale con I° dito in triplice flessione e sostegno su IV° dito associata a stabilizzazione di II° e III° dito. Attraverso tale prensione il controllo del tratto grafico e distale, dato maggiormente dai movimenti di polso, gomito e spalla.

La b.na esercita una forte pressione sullo strumento grafico per aumentare il controllo del tratto grafico.

MODELLO REALE

Compone una figura composta da manici con spessore e lame bidimensionali senza esplicitare il fulcro funzionale dell’oggetto.

MODELLO GRAFICO

Cmpone una figura caratterizzati da manici e lame con spessore. Le lame non s’incrociano e rimangono parallele, mentre al centro è riportato il fulcro funzionale senza che vi sia connessione con le lame o i manici.

 

CASO 3: Femmina.

Età cronologica: 6 aa.

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destrezza

Manuale

35

13

84°

Mirare

Afferrare

16

8

25°

Equilibrio

27

8

25°

Totale

78

10

50°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

18

126

96°

Test visivo

19

126

96°

Test motorio

13

97

45°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 3 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 3

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: Le Forbici

FORBICI

DESCRIZIONE

OSSERVAZIONE

IDEATIVO

La bambina disegna i due occhielli collegati orizzontalmente da due linee parallele. Nella porzione superiore dei cerchi disegna due linee parallele, oblique, che si incontrano nel vertice creando un triangolo.

Impugna lo strumento grafico con una pinza distale tra pollice e medio con sostegno su anulare e stabilizzazione di indice. Prossimalmente le dita vengono mantenute in flessione mentre la parte distale è estesa.

Il tratto risulta continuo e preciso.

MODELLO REALE

Disegna i due occhielli dai quali fa partire due linee oblique (lame) che si incrociano tra loro, e nel punto di incrocio disegna un cerchio (vite).

MODELLO GRAFICO

Rappresenta i due occhielli con due semicerchi adiacenti. È assente la rappresentazione delle lame incrociate: la bambina rappresenta una sola lama sulla quale inserisce un cerchio per la vita.

 

CASO 4: Femmina.

Età cronologica: 6,8 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

22

7

16°

Mirare

Afferrare

15

8

25°

Equilibrio

27

8

25°

Totale

64

7

16°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

15

100

50°

Test visivo

22

129

97°

Test motorio

13

88

21°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 4 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 4

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: Le Forbici

FORBICI

DESCRIZIONE

OSSERVAZIONE

IDEATIVO

La bambina spontaneamente rappresenta le due lame parallele, non incrociate, alla base delle quali inserisce i due occhielli.

Impugna lo strumento grafico con una pinza prossimale con appoggio sul IV° dito e sostegno di II° e III°. Nelle attività grafiche si osservano sincinesie orocheirali.

Apparentemente la b.na utilizza come strategia l’aumento della pressione esercitata sullo strumento grafico al fine di migliorare il controllo del tratto in esecuzione.

MODELLO REALE

Su modello grafico la bambina rappresenta le due lame non incrociate, unite nella parte finale che termina con un rettangolo all’interno del quale viene inserito un cerchio per la vite. Ai lati del rettangolo partono due linee alla base delle quali viene rappresentato un cerchio per l’occhiello.

MODELLO GRAFICO

Su modello reale, la performance migliora rispetto alle rappresentazioni precedenti in quanto la struttura dello strumento risulta maggiormente riconoscibile. Viene accennato l’incrocio delle due lame, non viene rappresentata la vite. Alla base delle due lame, lateralmente vengono rappresentati due cerchi per gli occhielli.

 

CASO 5: Femmina.

Età cronologica: 6,8 aa

Al suo ingresso in stanza mostra grandi difficoltà di separazione dalle figure genitoriali, in particolare la madre resta durante l’intero corso della valutazione e la b.na ne ricerca spesso il contatto corporeo.

Nel corso della valutazione la b.na si mostra inizialmente oppositoria “a priori” rispetto alle proposte dell’operatore; sono necessarie continue mediazioni da parte dell’operatore al fine di far iniziare le attività strutturate alla b.na.

Nelle attività strutturate i tempi attentivi tendono a diminuire durante il protrarsi delle prove, divenendo sempre più frammentari. Nei momenti di maggiore stanchezza la b.na interrompe l’attività somministrata attraverso comportamenti oppositori finalizzati all’evitamento, pertanto anche durante la somministrazione delle attività strutturate la b. necessita di continue mediazioni e sollecitazioni da parte dell’operatore per portare adeguatamente a termine i compiti richiesti.

Le reazioni emotive non sono sempre congrue al contesto durante la valutazione, infatti al culmine dei comportamenti oppositori la b.na sfocia in vere e proprie crisi di rabbia con pianto, evidenziando dei comportamenti problema ben strutturati (confermato dalla madre) dove le mediazioni divengono estremamente difficili. In tale occasione si rileva necessario l’intervento del padre che prende la b.na di peso e la porta via dall’attività.

Per quanto riguarda la produzione verbale, Valentina si esprime con piccoli processi fonologici ma costruendo periodi sintattici appropriati.

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

29

10

50°

Mirare

Afferrare

15

8

25°

Equilibrio

22

6

Totale

66

7

16°

 

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

14

95

37°

Test visivo

21

123

94°

Test motorio

17

101

53°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 5 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 5

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: Le Forbici

FORBICI

DESCRIZIONE

OSSERVAZIONE

IDEATIVO

Compone una figura composta dall’impugnatura dello strumento e dalle lame unite e parallele senza esplicitare il fulcro funzionale.

Impugna lo strumento grafico attraverso una pinza prossimale tra Io e II° dito e stabilizzazione di IIIo e IVo dito. Attraverso tale prensione il controllo del tratto grafico e dato maggiormente dai movimenti di polso.

MODELLO REALE

Compone una figura composta dell’impugnatura dello strumento e lame che s’incrociano esplicitando il fulcro funzionale.

MODELLO GRAFICO

Compone una figura composta da tutte le parti dello strumento, tuttavia le lame si incrociano distalmente ed il fulcro funzionale non è posto a livello dell’intersezione delle lame. Apparentemente con il modello grafico perde la struttura globale di riferimento dell’oggetto.

 

CASO 6: Femmina.

Età cronologica: 7,3 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

35

13

84°

Mirare

Afferrare

19

10

50°

Equilibrio

32

10

50°

Totale

86

12

75°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

18

111

77°

Test visivo

24

137

99°

Test motorio

24

131

98°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 6 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 6

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

3

50°

1

25°

0

50°

Modello

Reale

4

25°

4

50°

1

25°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

3

50°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 6 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

 

n.

ID Elem. Graf.Di 100

 

ID St.

 

50

Graf.St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 6

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 7: Maschio.

Età cronologica: 8,7 aa

Nel corso della valutazione il b. si mostra inizialmente collaborante e propositivo alle richieste del terapista, successivamente emerge un comportamento caratterizzato da impulsività che influenza fortemente la valutazione delle prove strutturate in quanto il b. mostra difficoltà nella comprensione delle consegne. Tale impulsività appare correlata ad uno stato d’ansia che genera un bisogno impellente del b. di sentirsi adeguato e capace di sostenere le prove proposte.

Durante la somministrazione delle prove i tempi attentivi appaiono frammentati a causa dell’impulsività che non permette al b. di portare a termine le prove secondo le consegne.

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

16

5

Mirare

Afferrare

13

6

Equilibrio

27

8

25°

Totale

56

5

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

15

88

21

Test visivo

22

110

75

Test motorio

14

80

9

 

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 7 - Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 7

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

3

10°

3

75°

1

75°

Modello

Reale

5

90°

4

90°

5

Tra

25° e

50°

Modello

Grafico

5

90°

5

25°

4

90°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 7 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

ID Elem

n.

Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 7

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 8: Femmina.

Età cronologica: 8, 11aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

28

9

37°

Mirare

Afferrare

17

9

37°

Equilibrio

26

8

25°

Totale

71

8

25°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

20

104

61°

Test visivo

22

109

73°

Test motorio

19

95

37°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 8 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 8

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

CASO 9: Femmina.

Età cronologica:9,8 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

31

11

63°

Mirare

Afferrare

9

3

Equilibrio

28

9

37°

Totale

68

8

25°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

17

88

21°

Test visivo

12

59

<5°

Test motorio

18

85

16°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 9 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 9

25° %ile

 

VMI

 

ABC TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

3

90°

3

50°

0

25°

Modello

Reale

5

10°

4

10°

4

25° -

50°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

4

25°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 9 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

ID. Elem

n

Graf. Di 100

 

ID. Stat

 

50

Graf. Stat 0

Graf. Elem

 

ID. Din

3D Elem

 

Area Tot

bambino 9

25° %Ile

 

3D Din

 

3D Stat

 

CASO 10: Femmina.

Età cronologica: 9,9 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

26

9

37°

Mirare

Afferrare

14

7

16°

Equilibrio

28

9

37°

Totale

68

8

25°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

26

9

37°

Mirare

Afferrare

14

7

16°

Equilibrio

28

9

37°

Totale

68

8

25°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 10 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 10

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

5

90°

3

75°

2

50°

Modello

Reale

4

10°

3

3

10°/

25°

Modello

Grafico

5

90°

4

10°

4

10°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 10 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 10

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 11: Maschio.

Età cronologica: 9,10 aa

Durante la valutazione, si evidenzia facile stancabilità: il bambino comunica spesso di essere stanco e di volersi riposare.

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

30

10

50°

Mirare

Afferrare

21

11

63°

Equilibrio

24

7

16°

Totale

75

9

37°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

14

76

Test visivo

18

86

18°

Test motorio

19

90

25°

 

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 11 - Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 11

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

3

25°

3

50°

0

25°

Modello

Reale

4

10°

3

3

25°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

5

90°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 11 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 11

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 12: Maschio.

Età cronologica: 10,8 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

20

6

Mirare

Afferrare

11

5

Equilibrio

17

5

Totale

48

4

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

22

102

55°

Test visivo

23

103

58°

Test motorio

17

76

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 12 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 12

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

CASO 13: Femmina.

Età cronologica: 10,8

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

27

9

37

Mirare

Afferrare

16

8

25

Equilibrio

21

6

9

Totale

64

7

16

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

26

130

98

Test visivo

25

117

87

Test motorio

22

98

45

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 13 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 13

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

3

10°

3

75°

0

10°

Modello

Reale

5

90°

5

90°

3

10-

25°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

4

10°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 13 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

 

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 13

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 14: Maschio.

Età cronologica: 11 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

30

10

50°

Mirare

Afferrare

19

10

50°

Equilibrio

37

15

95°

Totale

86

12

75°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

27

136

99^

Test visivo

25

109

73^

Test motorio

27

124

95^

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 14 - Grafico ABC-2 e VMI

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 14

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

3

10°

4

90°

0

< 5°

Modello

Reale

5

90°

5

90°

5

90°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

4

10°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 14 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din

3D Elem.

 

Area totale

bambino 14

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 15: Femmina.

Età cronologica: 11,3 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

32

11

63°

Mirare

Afferrare

20

10

50°

Equilibrio

34

11

63°

Totale

86

12

75°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

22

100

50°

Test visivo

25

113

81°

Test motorio

22

97

42°

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 15 - Grafico ABC-2 e VMI

CASO 16: Femmina.

Età cronologica: 13 aa.

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

17

5

5

Mirare

Afferrare

14

7

16

Equilibrio

36

14

91

Totale

67

7

16

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

22

93

32

Test visivo

26

109

73

Test motorio

23

96

39

Grafico ABC-2 e VMI

Caso - 16 - Grafico ABC-2 e VMI

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

4

50°

2

50°

4

90°

Modello

Reale

5

90°

5

90°

5

90°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

5

90°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Caso - 16 - Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 16

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 17: Femmina.

Età cronologica: 13,1 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

35

13

84°

Mirare

Afferrare

17

9

37°

Equilibrio

36

14

91°

Totale

88

12

75°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

25

109

73°

Test visivo

23

96

39°

Test motorio

27

117

87°

Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 17

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

CASO 18: Maschio.

Età cronologica:

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

24

8

25

Mirare

Afferrare

15

8

25

Equilibrio

31

10

50

Totale

70

8

25

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

24

104

61

Test visivo

24

100

50

Test motorio

20

84

14

Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area Totale bambino 18

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

5

90°

5

90°

4

90°

Modello

Reale

5

90°

5

90°

5

90°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

 

90°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

 

ID Elem

n.

Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 18

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 19: Maschio.

Età cronologica: 12,1 aa

Talvolta si riscontrano difficoltà nella comprensione delle consegne delle prove

strutturate probabilmente dovuta ad apparente stato d’ansia

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

25

8

25°

Mirare

Afferrare

11

5

Equilibrio

36

14

91°

Totale

72

8

25°

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

20

91

27

Test visivo

24

103

58

Test motorio

22

94

34

 

Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA ABC-2 E

 

Area totale bambino 19

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni

statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

5

90°

3

10°

2

50°

Modello

Reale

5

90°

5

90°

5

90°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

5

90°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

 

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf. Elem.

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 19

25° %ile

 

3D Din.

 

3D St.

 

CASO 20: Femmina.

Età cronologica: 9,1 aa

Per la valutazione del profilo di sviluppo motorio, sono stati somministrati il Movement Assassement Battery for Children – 2. Movement ABC – 2 e il test di Integrazione visuo-motoria (VMI), dei quali si riportano i punteggi.

Movement ABC – 2:

 

Punteggio

Punteggio standard

%ile

Destreza Manuale

36

13

84

Mirare

Afferrare

20

10

50

Equilibrio

27

8

25

Totale

83

11

63

Test di Integrazione visuo-motoria (VMI):

 

Punt. grezzo

Punteggio standard

%ile

VMI

19

100

50

Test visivo

21

102

55

Test motorio

23

110

75

Grafico ABC-2 e VMI

 

MOTORIO

VISIVO

 

ABC-2 DM

100

50

0

 

ABC-2 MeA

ABC-2 E

 

Area totale bambino 20

25° %ile

 

VMI

 

ABC-2 TOT

 

Disegno Cognitivo: La Bicicletta

Bicicletta

Elementi

Connessioni statiche

Conn. Dinamiche

Punti

%ile

Punti

%ile

Punti

%ile

Spontaneo/

Ideativo

4

75°

3

50°

2

75°

Modello

Reale

5

90°

4

10°

4

25-

50°

Modello

Grafico

5

90°

5

90°

4

25°

Grafico Disegno Cognitivo: La Bicicletta

 

n.

ID Elem. Graf. Di 100

 

ID St.

 

50

Graf. St. 0

Graf.…

 

ID Din.

3D Elem.

 

Area totale

bambino 20

25° %ile

 

3D Din

 

3D St.

 

CAPITOLO 7

RISULTATI E ANALISI DEI DATI

7.1 Risultati

Come più volte accennato, il Gruppo Sperimentale è rappresentato da 20 bambini, ai quali è stato somministrato un protocollo di valutazione neuro psicomotoria.

Brevemente riporteremo i dati relativi alle batterie di test somministrate.

7.1.1 Risultati dei test ABC-2 e VMI:

Nelle tabelle sottostanti vengono riportati i risultati ottenuti dai singoli casi ai test ABC-2 e VMI, suddivisi nelle seguenti fasce: 4-6,11 aa; 7-10,11 aa; 11-13,11 aa. Vengono evidenziati in rosso i punteggi < al 25° %ile, ottenuti nelle prove dell’ABC-2 e in verde i punteggi < al 25° %ile relativi alle prove del VMI.

 

Tabella Fascia 4 – 6,11

CASO 1

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

37

MeA

25

E

37

TOT

25

VMI

VMI

16

VISIVO

34

MOTORIO

34

CASO 2

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

98

MeA

98

E

75

TOT

99

VMI

VMI

63

VISIVO

98

MOTORIO

82

CASO 3

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

84

MeA

25

E

25

TOT

50

VMI

VMI

96

VISIVO

96

MOTORIO

45

CASO 4

ABC-2

 

PERCENTILE

 

DM

   

16

 

MeA

25

E

25

TOT

16

VMI

VMI

50

VISIVO

97

MOTORIO

21

CASO 5

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

50

MeA

25

 

E

   

9

 

TOT

16

VMI

VMI

37

VISIVO

54

MOTORIO

93

                       

 

Tabella Fascia 7 – 10,11

CASO 6

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

84

MeA

50

E

50

TOT

75

VMI

VMI

77

VISIVO

99

MOTORIO

98

CASO 7

ABC-2

 

PERCENTILE

 

DM

   

5

 
 

MeA

   

9

 

E

25

TOT

5

VMI

VMI

21

VISIVO

75

MOTORIO

9

CASO 8

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

37

MeA

37

E

25

TOT

25

VMI

VMI

61

VISIVO

73

MOTORIO

37

CASO 9

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

63

 

MeA

   

1

 

E

37

TOT

25

VMI

VMI

21

VISIVO

<5

MOTORIO

16

CASO 10

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

37

 

MeA

   

16

 

E

37

TOT

25

VMI

VMI

16

VISIVO

34

MOTORIO

34

                   

 

CASO 11

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

50

MeA

63

 

E

   

16

 

TOT

37

VMI

VMI

5

VISIVO

18

MOTORIO

25

CASO 12

ABC-2

 

PERCENTILE

 

DM

   

9

 
 

MeA

   

5

 
 

E

   

5

 

TOT

2

VMI

VMI

55

VISIVO

58

MOTORIO

5

CASO 13

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

37

MeA

25

 

E

   

9

 

TOT

16

VMI

VMI

98

VISIVO

87

MOTORIO

45

CASO 20

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

84

MeA

50

E

25

TOT

63

VMI

VMI

50

VISIVO

55

MOTORIO

75

                       

 

Tabella Fascia 11 – 13,11

CASO 14

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

50

MeA

50

E

95

TOT

75

VMI

VMI

99

VISIVO

73

MOTORIO

95

CASO 15

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

63

MeA

50

E

63

TOT

75

VMI

VMI

50

VISIVO

81

MOTORIO

42

CASO 16

ABC-2

 

PERCENTILE

 

DM

   

5

 
 

MeA

   

16

 

E

91

TOT

16

VMI

VMI

32

VISIVO

73

MOTORIO

39

CASO 17

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

84

MeA

37

E

91

TOT

75

VMI

VMI

73

VISIVO

39

MOTORIO

87

CASO 18

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

25

MeA

25

E

50

TOT

25

VMI

VMI

61

VISIVO

50

MOTORIO

14

                   

 

CASO 19

ABC-2

 

PERCENTILE

DM

25

 

MeA

   

5

 

E

91

TOT

25

VMI

VMI

27

VISIVO

58

MOTORIO

34

               

7.1.2 Risultati del test BHK

Nella tabella sottostante vengono riportati i risultati ottenuti dai singoli casi al test BHK. In rosso vengono evidenziati i punteggi > del 25° %ile (punteggio di compromissione), così da osservare a colpo d’occhio i pazienti con significative difficoltà. Inoltre per i casi 6 e 7 non è stato possibile somministrare il test in

quanto non hanno ancora acquisito la capacità di scrivere in corsivo.

Velocità scrittura Disgrafia

 

N. caratteri

 

P.Z Percentile

Velocità

 

P. Tot. D.S. Percentile

 

CASO 8 150 -0,76 10-25° 23 -0,73 75-90°

CASO 9 180 0,017 10-25° 19 0,04 50-75°

CASO 10 161 -1,28 1-5° 36 -2,67 99-100°

CASO 11 180 -0,98 10-25° 25 -0,77 75-90°

CASO 12 162 -1,43 1-5° 23 -0,43 75-90°

CASO 13 153 -1,54 1-5° 25 -1,03 75-90°

CASO 20 188 -0,085 10-25° 8 1,5 1-5°

* Nella batteria sintetica per la disgrafia-BHK, i punteggi > del 25° %ile, sono indice di Disgrafia.

 

7.1.3 Risultati del test disegno cognitivo “La Bicicletta”

Nella tabella sottostante si riportano per esteso i risultati ottenuti , dai casi appartenenti alla fascia d’età 7 – 10,11 anni, al test Disegno Cognitivo “La Bicicletta”. Per i casi 8,12,15 e 17 non è stato possibile somministrare tale test, in quanto la valutazione ha avuto una variazione nel corso dello studio. Inoltre, sebbene il test sia standardizzato fino alla Va elementare, sono stati riportati i

risultati ottenuti dai casi 14, 16, 18 e 19 frequentanti la scuola secondaria. In giallo vengono evidenziati i punteggi < al 25° %ile.

   

ELEMENTI

C. STATICHE

C. DINAMICHE

CASO

6

Ideativo

50

25

50

Reale

25

50

25

Grafico

90

90

50

CASO

7

Ideativo

 

10

 

75

75

Reale

90

25

90

Grafico

90

90

37

CASO

9

Ideativo

90

50

25

Reale

 

10

   

10

 

37

Grafico

90

90

25

CASO

10

Ideativo

90

75

50

Reale

 

10

 

5

 

17

 

Grafico

90

 

10

   

10

 

CASO

11

Ideativo

25

50

25

Reale

 

10

 

5

25

Grafico

90

90

90

CASO

13

Ideativo

 

10

 

70

 

10

 

Reale

90

90

 

17

 

Grafico

90

90

 

10

 

CASO

14

Ideativo

 

10

 

90

<

5

 

Reale

90

90

90

Grafico

90

90

 

10

 

CASO

16

Ideativo

50

50

90

Reale

90

90

90

Grafico

90

90

90

CASO

18

Ideativo

90

90

90

Reale

90

90

90

Grafico

90

90

90

CASO

19

Ideativo

90

 

10

 

50

Reale

90

90

90

Grafico

90

90

90

CASO

20

Ideativo

75

50

75

Reale

90

 

10

   

17

 

Grafico

90

90

 

25

 

 

7.2 Analisi dati

In questo paragrafo andiamo ad analizzare in maniera più approfondita i risultati che sono emersi ai test ABC-2, VMI, BHK e disegno cognitivo “La Bicicletta”

Di seguito riportiamo i grafici, suddivisi per fasce d’età, con i punteggi ottenuti ai

test ABC-2 e VMI e delle tabelle riassuntive dei test BHK e disegno cognitivo.

7.2.1 Analisi dati ABC-2

GRAFICO ABC-2; Fascia d’età 4-6,11 aa

 

120

100

80

60

40

20

0

 

DM MeA E TOT

 

b1 b2 b3 b4 b5

25° %ile

 

Come è possibile osservare nel grafico sovrastante, alla somministrazione del test Movement ABC-2, emerge che, per i casi appartenenti alla fascia d’età 4-6,11 aa:

 al punteggio totale, 2 su 5 ottengono un punteggio < al 25° percentile

Per quanto riguarda l’analisi specifica delle singole aree, ottengono un punteggio

< al 25° percentile:

 nell’area di Destrezza Manuale 1 su 5

 nell’area Mirare e Afferrare 0 su 5

 nell’area Equilibrio 1 su 5

In generale si nota che diversi bambini raggiungono, nelle diverse aree di competenza e nel totale, un punteggio pari al 25° percentile senza quindi mostrare spiccate capacità motorie ma raggiungendo la sufficienza.

 

Per i casi appartenenti alla fascia d’età 7-10,11 aa:

GRAFICO ABC-2; Fascia d’età 7-10,11 aa

 

100

80

60

40

20

0

 

DM MeA E TOT

 

b 6 b 7 b 8 b 9

b 10 b 11 b 12 b 13 b 20

 

 al punteggio totale, 3 su 9 ottengono un punteggio < del 25° percentile

Per quanto riguarda l’analisi specifica delle singole aree, ottengono un punteggio

< al 25° percentile:

 nell’area di Destrezza Manuale 2 su 9

 nell’area Mirare e Afferrare 4 su 9

 nell’area Equilibrio 3 su 9

Apparentemente questa è la fascia d’età più compromessa, tuttavia è anche la fascia

con il campione di studio più rappresentato (9 bambini).

Si osserva che diversi bambini raggiungono, nelle diverse aree di competenza e nel totale, un punteggio pari al 25° percentile senza quindi mostrare spiccate capacità motorie ma raggiungendo la sufficienza.

 

Per i casi appartenenti alla fascia d’età 10-13,11 aa:

GRAFICO ABC-2;Fascia d’età 10-13,11 aa

 

100

80

60

40

20

0

 

DM MeA E TOT

 

b 14 b 15 b 16 b 17 b 18 b 19

25° %ile

 

 al punteggio totale, 1 su 6 ottiene un punteggio < al 25° percentile

Per quanto riguarda l’analisi specifica delle singole aree, ottengono un punteggio

< al 25° percentile:

 nell’area di Destrezza Manuale 1 su 6

 nell’area Mirare e Afferrare 2 su 6

 nell’area Equilibrio 0 su 6

Si osserva che diversi bambini raggiungono, nelle diverse aree di competenza (ad eccezione dell’equilibrio) e nel totale, un punteggio pari al 25° percentile senza quindi mostrare spiccate capacità motorie ma raggiungendo la sufficienza.

 

7.2.2 Analisi dati: VMI

Per i casi appartenenti alla fascia d’età 4-6,11 aa:

GRAFICO VMI; Fascia d’età 4-6,11 aa

 

120

100

80

60

40

20

0

 

b 1 b 2 b 3 b 4 b 5

25° %ile

 

Nell’analizzare i punteggi ottenuti dai singoli pazienti alla somministrazione del test di integrazione visuo-motoria, possiamo osservare che ottengono un punteggio < del 25° percentile:

 VMI: 0 su 5

 VISIVO: 0 su 5

 MOTORIO: 2 su 5

 

Per i casi appartenenti alla fascia d’età 7-10,11 aa:

GRAFICO VMI; Fascia d’età 7-10,11 aa

120 b 6

100

80 b 7

60

40 b 8

20

0 b 9

b 10

Nell’analizzare i punteggi ottenuti dai singoli pazienti alla somministrazione del test di integrazione visuo-motoria, possiamo osservare che ottengono un punteggio < del 25° percentile:

 VMI: 4 su 9

 VISIVO: 2 su 9

 MOTORIO: 3 su 9

Apparentemente questa è la fascia d’età più compromessa, tuttavia è anche la

fascia con il campione di studio più rappresentato (9 bambini).

 

Per i casi appartenenti alla fascia d’età 10-13,11 aa:

GRAFICO VMI;Fascia d’età 10-13,11 aa

 

120

100

80

60

40

20

0

 

b 14 b 15 b 16 b 17 b 18 b 19

25° %ile

 

Nell’analizzare i punteggi ottenuti dai singoli pazienti alla somministrazione del test di integrazione visuo-motoria, possiamo osservare che ottengono un punteggio < del 25° percentile:

 VMI: 0 su 6

 VISIVO: 0 su 6

 MOTORIO: 1 su 6

7.2.3 Analisi dati: BHK

Nell’analizzare i punteggi ottenuti dai singoli pazienti alla somministrazione del test BHK, emerge che 6 casi su 7 raggiungono punteggi > del 25° %ile, risultando disgrafici; mentre per quanto riguarda la velocità di scrittura, tutti i bambini ottengono un punteggio inferiore al 25° percentile, mostrando lentezza rispetto ai bambini delle stesse classi di riferimento.

7.2.4 Analisi dati: Disegno cognitivo “La Bicicletta”

Il test disegno cognitivo: “La Bicicletta” è stato somministrato ad 11 pazienti. Per analizzare i risultati, i casi sono stati suddivisi nei seguenti sottogruppi: Adeguati (pazienti che hanno ottenuto un punteggio > del 25° %ile in tutte le aree), con Cadute Parziali (pazienti che hanno ottenuto un punteggio < al 25° %ile in una

 

sola area), con Cadute Globali (pazienti che hanno ottenuto un punteggio < al 25°

%ile in due o più aree).

ü Adeguati: 3 su 11

ü Con Cadute Parziali: 3 su 11

ü Con Cadute Globali: 5 su 11

Tra i risultati vengono riportati anche i test dei casi 14, 16, 18, e 19 che vengono valutati secondo i valori di riferimento della Va classe, nonostante frequentino la scuola secondaria. Tra questi: 1 caso riporta cadute globali, 1 caso riporta cadute parziali, mentre gli altri 2 bambini risultano adeguati.

7.3 Discussione

Prendendo in considerazione tutti i dati raccolti dai test somministrati, ed integrandoli in grafici, possiamo avere una rappresentazione visiva dell’andamento che il nostro campione ha mostrato alla somministrazione dei vari test.

Di seguito riportiamo un grafico contenente tutti i risultati ottenuti al test ABC -2

dall’intero campione:

120

100

80

60

40

20

0

DM MeA Eq Tot

b 1 B 2 b 3 b 4 b 5

b 6 b 7 b 8 b 9 b 10

b 11 b 12 b 13 b 14 b 15

b 16 b 17 b 18 b 19 b 20

Tale rappresentazione richiede una semplificazione attraverso una divisione per fasce d’età, al fine di facilitare la lettura dei dati. Di seguito sono riportate le medie, sia dei punteggi complessivi che divisi per fasce d’età, ottenuti al medesimo test.

 

90

80

70

60

50

40

30

20

10

0

DM MeA E TOT

 

4-6,11 aa

7-10,11 aa

11-13,11 aa

Tot. Pazienti

25° %ile

 

L’analisi approfondita delle medie dei risultati ottenuti dai bambini nella prova, evidenzia che, nel complesso, i bambini ottengono un punteggio totale omogeneo e superiore al 25° percentile. Osservando le singole aree di competenza, il punteggio nella prova Mirre e Afferrare appare più basso ma si attesta attorno al

25°percentile.

Tale analisi appare più evidente attraverso un grafico dove i medesimi dati vengono riportati linearmente:

 

90

80

70

60

50

40

30

20

10

0

DM MeA E TOT

 

4-6,11 aa

7-10,11 aa

11-13,11 aa

Tot. Pazienti

25° %ile

 

E’ stata eseguita un’ulteriore revisione dei medesimi dati attraverso il calcolo

delle medie in assenza dei valori estremi:

 

90

80

70

60

50

40

30

20

10

0

DM MeA E P. TOT.

 

4-6,11 aa

7-10,11 aa

11-13,11 aa

Tot. Pazienti

25° %ile

 

Nonostante l’andamento lineare risulti sovrapponibile tra i 2 grafici, è più evidente la “caduta” dei bambini appartenenti alla fascia d’età 7 – 10,11 in quanto raggiungono un punteggio inferiore al 25° percentile nella prova Mirare e Afferrare. Nella prova d’Equilibrio e nel punteggio Totale si attestano invece attorno al 25° percentile.

Si osserva che i bambini di tutte le fasce d’età ottengono mediamente un punteggio inferiore nelle prove Mirare e Afferrare. In realtà tele valore medio (ad eccezione dei bambini della fascia 7 – 10,11) è fortemente influenzato dai punteggi, fortemente inferiori al 25° percentile, ottenuti dai singoli bambini.

I punteggi più alti vengono riportati dalla fascia 4 – 6,11 nelle prove di Destrezza

Manuale e dalla fascia 11 – 13,11 nelle prove d’Equilibrio.

Di seguito riportiamo un grafico contenente tutti i risultati ottenuti al test VMI

dall’intero campione:

120

100

80

60

40

20

0

VMI Visivo Motorio

b 1 B 2 b 3 b 4 b 5

b 6 b 7 b 8 b 9 b 10

b 11 b 12 b 13 b 14 b 15

b 16 b 17 b 18 b 19 b 20

 

Tale rappresentazione richiede una semplificazione attraverso una divisione per

fasce d’età al fine di facilitare la lettura dei dati. Di seguito sono riportate le medie sia dei punteggi complessivi che divisi per fasce d’età, ottenuti al medesimo test.

100

80

4-6,11 aa

60 7-10,11 aa

40 11-13,11 aa

Tot. Pazienti

20 25° %ile

0

VMI VISIVO MOTORIO

L’analisi approfondita delle medie dei risultati ottenuti dai bambini nella prova evidenzia che nel complesso tutti i bambini ottengono un punteggio omogeneo e superiore al 25° percentile. Osservando le singole aree di competenza, il punteggio nella prova motoria appare più basso ma si attesta attorno al

25°percentile.

Tale analisi appare più evidente attraverso un grafico dove i medesimi dati vengono riportati linearmente:

 

100

90

80

70

60

50

40

30

20

10

0

 

VMI VISIVO MOTORIO

 

4-6,11 aa

7-10,11 aa

11-13,11 aa

Tot. Pazienti

25° %ile

 

Nel complesso si osserva un andamento coerente nelle prove per tutte le fasce

d’età, in particolare:

o Tutte le fasce ottengono un punteggio che si aggira al 50° percentile nella prova VMI

o Nel prova Visiva tutte le fasce prendono punteggi mediamente più alti con una media attorno al 60° percentile

o Nella prova Motoria tutte le fasce totalizzano mediamente i punteggi più bassi collocandosi mediamente al di sotto del 45° percentile

 

Appare evidente la “caduta” dei bambini appartenenti alla fascia d’età 7 – 10,11 nella prova Motoria, con un punteggio leggermente superiore al 25° percentile. In oltre si osserva che i punteggi della medesima fascia sono mediamente più bassi per tutte le prove rispetto alle altre fasce.

Nella fascia 4 – 6,11 si osserva un picco nella prova visiva.

Si osserva che i bambini di tutte le fasce d’età ottengono mediamente un punteggio inferiore nelle prove Motoria. In realtà tele valore medio (ad eccezione dei bambini della fascia 7 – 10,11) è fortemente influenzato dai punteggi, fortemente inferiori al 25° percentile, ottenuti dai singoli bambini.

Di seguito riportiamo un grafico, all’interno del quale vengono inseriti tutti i risultati ottenuti al Disegno Cognitivo “La bicicletta” dall’intero campione ad esclusione della fascia 4 – 6,11 ai quali è stato somministrato un disegno

cognitivo con risultati qualitativi (le forbici):

100

 

80

60

40

20

0

ID Elem

 

ID St. ID Din. 3D Elem.

 

3D St. 3D Din.

 

Graf. Elem.

 

Graf. St.

 

Graf. Din.

 

7-10,11 aa

11-13,11 aa

Tot. Pazienti

25° %ile

 

Tale analisi appare più evidente attraverso un grafico dove i medesimi dati vengono riportati linearmente:

 

100

90

80

70

60

50

40

30

20

10

0

 

7-10,11 aa

11-13,11 aa

Tot. Pazienti

25° %ile

 

Dall’osservazione dell’andamento delle medie di entrambe le fasce d’età si osserva un andamento coerente tra il disegno Ideativo ed il disegno con Modello Grafico, mentre si riscontra una discrepanza nel disegno con modello 3D. In oltre appare che nel disegno con modello grafico nel sub-item connessioni dinamiche vi è una caduta in entrambe i gruppi specie nel gruppo 7 – 10,11.

Nello specifico nelle prove del disegno ideativo i punteggi delle due fasce si aggirano attorno al 50° percentile, mentre nel modello 3D si osserva una caduta importante dei bambini appartenenti alla fascia 7 – 10,11 in tutti i sub-item nonostante il punteggio si aggiri attorno al 25° percentile.

Di seguito riportiamo i risultati dei bambini appartenenti alla fascia 7 – 10,11 nella batteria per la valutazione della disgrafia (BHK):

Velocità scrittura Disgrafia

 

N. caratteri

 

P.Z Percentile

Velocità

 

P. Tot. D.S. Percentile

 

CASO 8 150 -0,76 10-25° 23 -0,73 75-90°

CASO 9 180 0,017 10-25° 19 0,04 50-75°

CASO 10 161 -1,28 1-5° 36 -2,67 99-100°

CASO 11 180 -0,98 10-25° 25 -0,77 75-90°

CASO 12 162 -1,43 1-5° 23 -0,43 75-90°

CASO 13 153 -1,54 1-5° 25 -1,03 75-90°

CASO 20 188 -0,085 10-25° 8 1,5 1-5°

Dalla lettura dei risultati di tale tabella appare evidente che tutti i bambini, ad eccezione del caso 20, totalizzano un punteggio di compromissione che li colloca al di sopra del 50° percentile. Si osserva inoltre che tutti i bambini nel sub-item velocità di scrittura mostrano una lentezza con valori che rimangono stabilmente al di sotto del 25° percentile.

 

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

Accedi / Crea il tuo account