Vetrina

Benvenuto nel negozio

Sei un: Terapista della Neuro e Psicomotricità, un Collega della Riabilitazione, un Insegnante, un Genitore, un Caregiver, un Educatore, un Operatore! Qui trovi articoli categorizzati secondo l’età, le competenze, i tipi di giochi e le aree di sviluppo. La maggior parte degli articoli proposti sono già stati acquistati e testati.

ABBIAMO FATTO UNA SELEZIONE PER TE!

L’acquisto si completerà o su Amazon o su Ebay

Acquista per categoria

Novità

Fan preferiti

In vendita

I migliori venditori

Catalogo

Cubi e Cuscini - Neuro e Psicomotricità

Cubi e Cuscini – Neuro e Psicomotricità

Abilità Grosso-Motorie

L'abilità grosso-motoria (o motricità grossolana) riguarda tutte le abilità richieste per controllare i muscoli più grandi delle braccia, delle gambe e del tronco che permettono, ad esempio, di camminare, correre, stare seduti, gattonare.

Funzioni Esecutive

Le funzioni esecutive, regolano e strutturano l’agire, ponendosi alla base di ciò che viene definito problem solving. Tra esse ci sono ad esempio: regolazione degli impulsi, flessibilità cognitiva, monitoraggio del ragionamento, pianificazione, organizzazione, memoria di lavoro, inibizione e attivazione di comportamenti, attenzione e memoria.

Abilità Cognitive, Apprendimento e Didattica

Le Abilità Cognitive comprendono tutti i processi attraverso i quali un individuo percepisce, registra, mantiene, recupera, manipola, usa ed esprime informazioni. L'apprendimento consiste nell'acquisizione o nella modifica di conoscenze, comportamenti, abilità, valori o preferenze e può riguardare la sintesi di diversi tipi di informazione.

Abilità Sociali

Per competenza sociale si intende un insieme di abilità consolidate e utilizzate spontaneamente e con continuità dai soggetti per avviare, sostenere e gestire un'interazione in coppia o in gruppo. Le abilità sociali non sono innate, ma devono essere identificate e acquisite.

Coordinazione Occhio Mano

La coordinazione oculo-manuale è la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva (cioè la capacità di interpretare le informazioni grazie agli effetti della luce visibile che raggiunge l'occhio) e l'azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità.

Costruzioni

Il gioco delle costruzioni permette al bambino di maturare e incrementare tante nuove competenze e abilità: stimola la creatività e l’immaginazione, favorisce lo sviluppo della manualità, affina la precisione e il senso dell’equilibrio e aiuta il bambino a mantenere un’attenzione sempre più prolungata nel tempo.

Abilità Grafico-Pittorica

Il bambino inizia a tracciare i primi segni su un foglio intorno ai 12 mesi di vita, quando l’adulto che si prende cura di lui gli proporrà questo nuovo gioco; da questo momento il bambino inizierà a sperimentare le possibilità di espressione con nuovi e semplici strumenti, fogli e matite colorate o pennarelli, e troverà piacere nel lasciare una traccia di sé nell’ambiente in cui si relaziona e fa nuove esperienze.

DPI – Dispositivi di Protezione Individuale

Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), definizione: “Qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo e proteggere contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo”

Cartoleria e Cancelleria

Prodotti di cartoleria e cancelleria: quaderni, agende, taccuini, zaini, astucci, cose per la scuola e l’ufficio.

Il metodo Montessori

Il metodo Montessori è un sistema educativo sviluppato dalla pedagogista Maria Montessori, praticato in circa 60.000 scuole in tutto il mondo (con maggiore concentrazione negli Stati Uniti, in Germania, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito), al servizio dei bambini compresi nella fascia di età dalla nascita fino a diciotto anni.

Gioco Pre­-Simbolico

Nasce dalla qualità delle prime relazioni, dai primi dati sensoriali (soprattutto visivi) che si organizzano intorno al binomio "presenza e assenza" e dalla sensibilità viscerale legata alle sensazioni di "pieno ­ vuoto".

previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Slider

Materiali e prodotti affidabili, di qualità e già testati da noi terapisti

La selezione dei prodotti sarà perfezionata nel tempo e terrà conto degli articoli più venduti, dei fornitori più attendibili, della reale utilità dei prodotti nei diversi contesti e soprattutto dei feedback che perverranno. Resto a disposizione per eventuali modifiche alle liste

Il gioco per il bambino

IL GIOCO, oltre ad essere un importante espressione della vita affettiva del bambino, permette di sviluppare:
• abilità motorie
• cognitive
• linguistiche
• sociali

Per uno sviluppo armonico è necessario creare intorno al bambino le condizioni ottimali per la sua espressione ludica, e sollecitare strategicamente in lui le diverse forme di gioco:
• giochi motori
• giochi simbolici
• giochi con regole
• giochi di costruzione

I bambini sono piccoli esploratori alla continua scoperta di se stessi e del mondo che li circonda. Sin dalla nascita ed in particolare nei primi mesi di vita hanno l’istinto naturale di osservare e conoscere il proprio corpo e questo gioco li occupa per un bel po’ di anni. Se poi viene associato ad una esperienza sonora e ludica il bambino può essere stimolato al movimento, alla ritmicità, al controllo delle parti del proprio corpo e all’approfondimento delle sue funzioni, oltre che al rapporto con la realtà esterna e alla socializzazione.

Il gioco è l’aspetto dominante nella vita del bambino. È attraverso il gioco che si impadronisce di competenze specifiche, come la capacità di pensiero; le abilità motorie; i comportamenti relazionali; il rispetto delle cose e delle persone, per arrivare così alla conquista dell’autonomia, che lo renderà a sua volta un soggetto critico e consapevole, attivo ed espressivo.

II Gioco rappresenta una modalità privilegiata per stabilire la relazione con il bambino e, soprattutto, per accedere al suo mondo interno. Attraverso il gioco, infatti, il bambino esprime in maniera simbolica fantasie, conflitti, difese, ansie. Peraltro, il modo in cui il bambino organizza il gioco permette di rendersi conto di aspetti prestazionali, quali l’attenzione, la memoria, la capacità di risolvere problemi e la creatività.
Il gioco viene utilizzato in tutti i contesti: educativo, accademico, preventivo abilitativo, diagnostico, riabilitativo.

Pertanto, in questo spazio è nostra intenzione selezionare e proporvi “Giochi, Materiali e Prodotti per Età Evolutiva” in grado di sollecitare strategicamente i punti essenziali per lo sviluppo armonico del bambino.