Image
Image

ICIDH

ICIDH è l'acronimo di International Classification of Impairments, Disabilities, and Handicaps, ovvero la Classificazione Internazionale delle Deficienze, delle Disabilità e delle Handicap. L'ICIDH è stata sviluppata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per aiutare i professionisti sanitari e gli operatori sociali a comprendere meglio le difficoltà che le persone con malattie, disabilità e altre condizioni di salute possono incontrare nella loro vita quotidiana.

L'ICIDH si basa su tre concetti chiave:

  • Deficienze: si riferiscono a problemi o anormalità nelle strutture o nelle funzioni corporee, come la perdita di vista o l'incapacità di camminare. Le deficienze sono descritte in termini di funzioni corporee e strutture anatomiche.
  • Disabilità: si riferiscono alle difficoltà che una persona può incontrare nel svolgere attività quotidiane, come il lavoro o lo studio, a causa di una deficienza. Le disabilità sono descritte in termini di attività.
  • Handicap: si riferiscono allo svantaggio che una persona può incontrare nella partecipazione alla vita sociale, economica o culturale a causa di una deficienza o di una disabilità. Gli handicap sono descritti in termini di partecipazione.

La classificazione è stata sviluppata per facilitare la comunicazione tra professionisti sanitari e tra questi e i pazienti, nonché per facilitare la raccolta di dati sulla salute e il benessere delle persone con malattie, disabilità e altre condizioni di salute. L'ICIDH è stato utilizzato anche come base per lo sviluppo di politiche e programmi per le persone con disabilità in tutto il mondo.

L'ICIDH è stata pubblicata per la prima volta nel 1980 e successivamente è stata rivista nel 1989. Tuttavia, nel 2001, la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (CIF) ha sostituito l'ICIDH. La CIF ha introdotto una visione più ampia della salute e del benessere che include non solo le funzioni corporee e le disabilità, ma anche i fattori ambientali e sociali che influenzano la salute e la partecipazione alla vita quotidiana.

In sintesi, l'ICIDH è stata sviluppata dall'OMS per aiutare i professionisti sanitari e gli operatori sociali a comprendere meglio le difficoltà che le persone con malattie, disabilità e altre condizioni di salute possono incontrare nella loro vita quotidiana. La classificazione si basa su tre concetti chiave: deficienze, disabilità e handicap. Tuttavia, nel 2001, la CIF ha sostituito l'ICIDH, introducendo una visione più ampia della salute e del benessere che include anche i fattori ambientali e sociali che influenzano la salute e la partecipazione alla vita quotidiana delle persone con malattie e disabilità.

  • La classificazione ICF

    Parte prima: Inquadramento teorico

     

    Dall’ICIDH all’ICF

    L’Organizzazione Mondiale della Sanità, da adesso chiamata in breve OMS, a partire dalla seconda metà del ‘900, inizia ad elaborare differenti strumenti di classificazione delle patologie organiche, psichiche e comportamentali.

    Dopo la pubblicazione nel 1970 dell’ ”International Classification of

    ...