Registro degli psicomotricisti

Psicomotricità e iscrizione al Registro degli psicomotricisti

Di più
11 Anni 3 Mesi fa #197 da Mariolina Cernigoi
Ciao,
l'Anupi mi risulta essere l'Associazione Nazionale Unitaria degli Psicomotricisti e Neuropsicomotricisti per cui credo di poter sostenere l'esame al fine dell'iscrizione all'albo.
Le risposte al mio post evidenziano la confusione che, non solo io, credo sia abbastanza diffusa.
Se non erro, Anupi è un associazione nazionale mentre Associazioni quali la Fiscop, Fipm, sono associazioni che fanno riferimento a scuole specifiche e che come dice Carmela Giordano queste ultime due fanno riferimento al Caip (Coordinamento Associazioni Italiane di Psicomotricità).



Grazie comunque
Mariolina Cernigoi

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 3 Mesi fa #198 da Carmela Giordano
Ciao,Mariolina.
Non esiste alcuna confusione. Anche FIPm e FISCOP sono associazioni nazionali. Il fatto che l'ANUPI non sia aderente al CAIP è dovuto a questioni da ricondurre alla scelta che si è fatta circa i neuropsicomotricisti e che, in questa sede, è troppo lunga e complessa da spiegare. Posso semplicemente anticiparti che tutto è riportabile alla tutela della figura dello psicomotricista. Pertanto, ribadisco che l'iscrizione all'albo è necessaria, che è per il momento l'unica 'arma' che abbiamo per tutelare professionalità e diritti degli psicomotricisti e per sottolineare che anche per noi esistono doveri da assolvere per la tutela degli utenti (vedi, tra tutti, l'aggiornamento). Comunque, sia FIPm che FISCOP sono presenti sul web e, se dovesse interessarti, troverai anche gli eventuali contatti di chi,meglio di me,saprà spiegarti la situazione. Ricordo che la 'battaglia' per il riconoscimento delle libere associazioni di professionisti è stata condotta, nell'ambito del CoLAP, da FIPm e FISCOP e che, se saremo tutelati, noi e la nostra professionalità, sarà per merito di queste due federazioni.
Saluti
Carmela Giordano

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 3 Mesi fa #199 da Carmela Giordano
Mi spiace, Chiara, non so risponderti. Immagino, tuttavia, che i referenti della federazione sapranno darti informazioni in merito.
Saluti
Carmela Giordano

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 3 Mesi fa #201 da CHIARA CONTI
Ok, mi informerò. Grazie cmq. Buona serata, Chiara

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 3 Mesi fa - 11 Anni 3 Mesi fa #202 da Luisa Formenti
Ad ANUPi puoi iscriverti come Psicomotricista senza alcun problema, perché abbiamo sia il Registro dei Tnpee che quello degli Psicomotricisti. Non possiamo parlare di Albi, che in Italia riguardano solo alcune professioni, ma di Registri professionali, creati da Associazioni Professionali, che diventano garanti della qualità formativa dei propri associati.

Questo avviene sia in ambito educativo che sanitario.

Il fatto di avere una laurea di partenza è molto importante per poter aver accesso a concorsi in ambito pubblico o privato, quindi l'orientamento attuale di ANUPI è quello di andare verso il riconoscimento, come Psicomotricisti, di chi ha una laurea e una formazione successiva in psicomotricità, per non illudere le persone sul fatto che avere un semplice triennale possa dare accesso ad un lavoro.

Quindi concordo con il consiglio della collega che dice: fai la laurea prioritariamente e poi pensa alla formazione in psicomotricità.
La scelta dell'Associazione alla quale aderire poi è del tutto personale e dipende dall'ambito in cui si vuole lavorare.

Per ANUPI in questo momento è chiaramente definito il concetto che per lavorare in campo terapeutico e riabilitativo bisogna avere una laurea di partenza che garantisca professionalmente da quento punto di vista, anche per non rischiare di essere accusati di abuso di professione.

E' altrettanto chiaro che portiamo avanti l'idea di uno Psicomotricista che si collochi nettamente in ambito educativo e preventivo, perchè se intende fare trattamenti riabilitativi o terapeutici si colloca in un'area per la quale non possiede i titoli idonei.

Questo non vuol dire che se apre un centro psicomotorio, un'associazione o una palestra con dei colleghi non possa lavorare, dato che la nostra professione è apprezzata e la domanda permane piuttosto alta, anche se in alcune regioni italiane è dominante maggiormente la figura riabilitativa, mentre in altre quella socioeducativa.

Consiglio in ogni caso di analizzare siti, documentazioni e riviste delle diverse associazioni e poi fare la propria scelta.

Preciso che anche ANUPI aderisce da anni al COLAP, che è il Coordinamento delle Libere Associazioni Professionionali
per ulteriori info: www.colap.it .

:) cordialmente
Ultima Modifica 11 Anni 3 Mesi fa da Luisa Formenti.
I seguenti utenti hanno detto grazie : Gianluca Beduini

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 3 Mesi fa #203 da Carmela Giordano

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.918 secondi