Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il percorso formativo ha come obiettivi formativi specifici, definiti per ciascun profilo professionale, la competenza alla quale concorre la conoscenza (sapere), l'attitudine e le abilità pratiche/applicative (saper fare).

Il laureato in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell' Età Evolutiva deve possedere:

  • - una buona conoscenza dei fondamenti delle discipline propedeutiche (fisica,statistica,informatica, sociologia, pedagogia generale e sociale, logica e filosofia della scienza) e biomediche (biochimica,anatomia umana,biologia applicata,fisiologia, patologia generale e patologia clinica, psicologia dello sviluppo ed educazione, psicologia generale, psicologia clinica);
  • - una conoscenza approfondita delle discipline caratterizzanti la professione del Terapista della Neuro e Psicomotricità dell' Età Evolutiva (D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994,n.741) (scienze infermieristiche e tecniche neuropsichiatriche e riabilitative, neuropsichiatria infantile,pediatria generale e specialistica, psicobiologia e psicologia fisiologica, psicologia clinica, medicina fisica e riabilitativa, neurologia);
  • - conoscenze di discipline nell' ambito delle scienze umane e psico-pedagogiche, delle scienze del management sanitario e di scienze inter-disciplinari e cliniche, nonchè conoscnza di discipline affini e integrative;
  • - familiarità con il metodo scientifico e capacità di applicare le raccomandazioni cliniche in situazioni concrete con adeguata conoscenza delle normative e delle problematiche deontologiche e bioetiche;
  • - capacità di comprensione e relazione con l' utenza;
  • - capacità di lavorare in équipe multidisciplinare, di interagire con colleghi e altri professionisti sanitari e non, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro;
  • - conoscenze necessarie per utilizzare metodologie e strumenti di controllo, valutazione e revisione della qualità;
  • - capacità di valutare e preparare preventivamente un setting riabilitativo adeguato alla terapia o all'esercizio terapeutico atto a garantire le migliori condizioni possibili sia per il paziente che per il terapista.
  • - competenze per partecipare alle diverse forme di aggiornamento professionale, nonché per partecipare ad attività di ricerca in diversi ambiti di applicazione.
  • - capacità di utilizzare la lingua inglese, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • - adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell' informazione; competenze per stendere rapporti tecnico-scientifici Nella formulazione del Progetto la priorità è rappresentata dallo studio teorico/pratico delle Scienze Neuropsicomotorie e Neuropsichiatriche, che si attua sia tramite lezioni frontali, esercitazioni, laboratori didattici che Tirocinio professionalizzante nei settori qualificanti la Terapia della Neuro e Psicomotricità dell' Età Evolutiva, come la valutazione dell'interrelazione tra funzioni affettive, funzioni cognitive e funzioni motorie per ogni singolo disturbo neurologico, neuropsicologico e psicopatologico dell'età evolutiva e il recupero funzionale e le caratteristiche proprie delle patologie che si modificano in rapporto allo sviluppo.

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20110928172121AAEyMes - 6 dicembre 2011