Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Salve, sono un TNPEE e volevo porre la questione della difficoltà dell'equipollenza della nostra figura in Europa. Vorrei sapere perchè la nostra figura non è riconosciuta in Europa, in particolare in Inghilterra e perchè nessuno ci tuteli e come mai è così difficile creare un Albo dei TNPEE. Sempre per quanto riguarda l'equipollenza, è possibile fare un riconversione da TNPEE a Fisioterapista e viceversa?

Commenti  

+1 #1 Marco Guglielmo 2010-02-25 20:33
Ciao Alessio,
anch'io sono un TNPEE e come te mi sono scontrato con L'IMPOSSIBILITA ' di lavorare all'estero. A quanto pare nei Paesi anglosassoni per lavorare bisogna essere fisioterapisti, terapisti occupazionali o terapisti del linguaggio. Sembra che la nostra funzione sia svolta in questi Paesi da terapisti occupazionali che lavorano in età evolutiva.


Ma il vero paradosso è in Francia,dove esiste la figura dello psicomotricista , ma noi TNPEE, non siamo riconosciuti come tali, mentre i nostri colleghi psicomotricisti italiani possono andarci a lavorare.
Sarebbe stato meglio fare un corso per psicomotricista che iscriversi all'università! Altro che professione sanitaria della riabilitazione!
Diventare fisioterapista, almeno a Pisa, vuol dire fare di nuovo il test di ammissione, farsi riconoscere "un anno e mezzo di esami", e fare il tirocinio. Per chi come me lavora ciò è impossibile.
Forse dovremmo metterci in contatto noi tutti TNPEE e cercare di far pressione in qualche modo: come saprai noi siamo rappresentati dall'Anupi, ma non mi sembra che ci abbiano troppo a cuore. Alle mie mail in merito non si sono mai neanche degnati di rispondere.
Ti lascio la mia mail, così magari, possiamo iniziare a fare qualcosa per far valere la nostra fatica e i nostri studi.
Un saluto.
Marco
Citazione
+1 #2 Alessio Palombo 2010-02-26 12:47
innanzitutto... .grazie per aver risposto Marco.
Io so che esiste un diploma supplement che viene rilasciato su richiesta insieme al titolo di laurea che serve proprio per farsi riconoscere il proprio titolo all'estero, quindi deve esserci un modo per farselo riconoscere in Inghilterra, anche a costo di fare qualche esame, altrimenti non avrebbe senso il fatto che siamo in una comunità europea, il problema è che io non so a chi andare a chiedere di preciso se all'università, al ministero della salute, a quello degli esteri....boh!
la stessa cosa per quanto riguarda l'albo....che bisogna fare per istituire un albo?
Io abito in provincia di Latina.....e anche qui bisogna rifare il test d'ingresso per fisioterapia, io lo farei pure...nonostan te non sono più un giovincello.... il problema è che a Latina ci sono meno di 20 posti e a Roma poco più....quindi è impossibile entrare.
La vedo molto dura il fatto di riunire altri TNPEE, perchè tranne te credo siano pochi quelli che lavorando si preoccupano di questo problema....cmq ci si può provare......ti ricontatto via mail.
ciao
Citazione
+4 #3 Segreteria Nazionale ANUPI 2010-03-01 23:53
Gentile Alessio in merito alle sue sollecitazioni riguardanti i processi di equipollenza della nostra figura in Europa la informiamo che esistono delle procedure che può intraprendere presso il ministero della Salute almeno per ricevere un ATTESTATO di CONFORMITA' alle DIRETTIVE COMUNITARIE dei titoli conseguiti in Italia come professioni sanitarie. In un secondo momento potrà esplorare le possibilità che ci sono nei paesi anglosassoni come l' Inghilterra di potersi vedere riconosciuto il titolo o almeno parte del percorso formativo, se vuole possiamo informarci se esistano delle associazioni in Inghilterra che svolgano la stessa funzione di Rappresentativi tà presso il corrispondente Ministero della Salute. che svolge l' Anupi per la professione del TNPEE. Per richiedere il certificato vada sul sito www.salute.gov.it, selezionare dalla colonna situata a destra “Professioni sanitarie”, nella pagina che segue cliccare su “Modulistica per il riconoscimento titoli”, nella successiva pagina troverà i moduli che le servono:
• “Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà”
• “ALLEGATO G2 + MODELLO G2” situati nell’area - b. CONSEGUITI IN ITALIA "Attestati di conformità"
In caso di difficoltà può contattarci all’indirizzo e richiedere direttamente i documenti necessari.
Questo per quanto riguarda la sua richiesta relativa all'Europa; in merito agli altri suoi quesiti le possiamo rispondere che in Italia non esistono Albi riconosciuti per nessuna professione sanitaria eccetto Infermieri,Oste triche e Tecnici di Radiologia,che da oltre quindici anni le Associazioni Rappresentative per le professioni sanitarie lottano strenuamente per ottenerli; più volte ci siamo andati vicinissimi e speriamo di essere in dirittura di arrivo; da circa due anni gran parte delle Associazioni si sono riunite in una organizzazione comune di nome CONAPS (www.conaps.it) proprio allo scopo di tutelare i professionisti e gli utenti dai tanti fenomeni di abusivismo che si verificano a causa di questa situazione di "sospensione ".In attesa degli Albi e degli Ordini professionali sono le Associazioni Rappresentative a livello Ministeriale (nel nostro caso l'ANUPI) a compiere un enorme sforzo per tutelare e rappresentare i professionisti, che in questo caso, al contrario degli ordini, non hanno però alcun obbligo di iscrizione alle medesime associazioni. Dunque potrà rivolgersi tranquillamente ai nostri riferimenti per essere eventualmente sostenuto in questa sua ricerca all'estero.
In merito al paradosso citato dal collega Guglielmo riguardante la Francia le possiamo assicurare che allo stato attuale, avendo seguito come Associazione le vicissitudini di due colleghi alle prese con la burocrazia francese, che nessun titolo di psicomotricista ottenuto in Italia è equiparabile a quello francese, essendo i titoli italiani di psicomotricità esclusivamente privati , dunque in nessun caso spendibili in ambito sanitario. Proprio con la corrispettiva Associazione francese, il sindacato SNUP, l'ANUPI ha attivato un tavolo di discussione per pervenire a qualche soluzione di reciproco riconoscimento sul piano burocratico,ed intanto alcuni corsi di laurea italiani hanno attivato contatti Erasmus con corrispettivi corsi francesi e spagnoli. Come vede qualcosa si sta muovendo da parte di chi cerca di fare del proprio meglio per garantire le migliori condizioni di lavoro per i professionisti rappresentati.
Per quanto riguarda i TNPEE vogliamo rassicurarvi che la nostra Associazione ne conta iscritti a centinaia, esistono tante occasioni di incontro, congressi, corsi ECM, riviste, siti come ad esempio questo blog, ed eventi organizzati da molte delle nostre sedi regionali. Basta informarsi ed oggi su Internet è molto semplice.
In merito alle considerazioni del sign. Guglielmo su una presunta freddezza verso i professionisti rappresentati, associati e non, ci spiace molto dell'episodio della mancata risposta alla sua mail; se lei ci ha contattato tra ottobre e novembre 2009 abbiamo avuto molti problemi con il server su cui sono attive le nostre poste elettroniche e parecchie risposte sono saltate.
Speriamo di essere stati esaurienti e vi invitiamo a contattarci nuovamente per verificare la sollecitudine con cui in genere rispondiamo a qualsiasi domanda postaci.
Cordiali saluti
Segreteria Nazionale ANUPI
Citazione
0 #4 Stefano Bucolo 2010-03-02 11:34
Ciao Alessio ciao Marco ,
mi chaimo Stefano e sono uno studente in TNPEE al terzo anno con una laurea in scienze motorie alle spalle, vi lascio la mia mail così possiamo interagire su queste questioni che stanno a cuore anche a me....vi ricordo che gia su questo sito si fece una discussione su una possibile riconversione del nostro titolo andate a dare un'occhiata
un abbraccio
Citazione
0 #5 Alessio Palombo 2010-03-03 13:53
Ringrazio molto la segreteria nazionale ANUPI per l'interessament o e le informazioni fornite. Vorrei tanto che si parlasse di lavoro inerente all'Italia e non di un eventuale lavoro all'estero..... ma purtroppo trovare lavoro in Italia come TNPEE è diventato un'impresa..... almeno per quanto mi riguarda! non esiterò a contattarvi se avrò bisogno di aiuto....anche perchè a giorni diventerò vostro socio.
Sarei felice di dare un contributo per la realizzazione di un Albo se potessi.

P.S: Ciao Stefano grazie anche a te per esserti interressato... spero che la tu a e-mail sia giusta perchè ho provato a contattare Marco e sembra che la sua non funzioni, cmq sia vi lascio la mia
un saluto a tutti
Citazione
0 #6 Chiara Nesci 2010-03-07 12:24
Io vorrei tanto andare a fare un corso in Spagna...lì il Terapeuta de la Neuro e Psicomotricidad de la edad Evolutiva eiste..So che c'è un Master all'Università di Madrid. Qualcuno di voi ha altre news al riguado?
Citazione
+1 #7 Atzeni Eleonora 2010-03-11 22:57
ciao a tutti volevo far sapere a tutti i Tnpee che noi a Torino ci stiamo muovendo tramite avvocato, siamo circa 25 tnpee, vorremmo un equipollenza con i fisioterapisti però senza per forza passare attraverso test d'ingresso ecc...magari con un anno integrativo tra tirocinio ed esami che ci mancano, da noi a Torino ogni anno escono 15 tnpee che praticamente rimangono disoccupati a meno che non abbiano la possibilità di aprire uno studio privato.... oppure costretti a fare un lavoro che non è propriamente per l'età evolutiva!!!!
ancora siamo nelle fasi preliminari con l'avvocato...ma state certi che vi terrò aggiornati...pe rchè se troviamo una via d'uscita...sare bbe una svolta per tutti i tnpee..... secondo me il nostro titolo è bellissimo ma è più giusto che sia una specializzazion e dopo la laurea in fisioterapia.
anche qui è impensabile iscriversi all'università. ...pochissimi posti per un mare di iscritti al test.
a presto Eleonora.
se avete suggerimenti vi prego sentiamoci la mia mail è
Citazione
0 #8 Alessio Palombo 2010-03-15 18:36
grazie per la risposta Eleonora
purtroppo io sono molto lontano da Torino altrimrnti parteciperei anch'io
ad ogni modo se potessi fare qualcosa fammi sapere!
sarebbe bello riunire anche qui tra Roma e Latina dei TNPEE per rivendicare un'equipollenza con fisioterapia, certo con i dovuti esami e tirocinio mancanti, come hai già detto tu.
per questo mi rivolgo a tutti i TNPEE che leggeranno questi post, io sono pronto per cominciare a fare qualcosa e chi vuole può contattarmi a questa mail:
Citazione
+1 #9 Atzeni Eleonora 2010-03-17 22:23
grande Alessio, se riuscissero tutte le regioni a riunire tutti i tnpee sarebbe perfetto. comunque qualunque novità ci dirà l'avvocato ve lo farò sapere. ciao tutti
Citazione
-2 #10 Laura Bozza 2010-03-21 18:58
complimenti Eleonora anch'io sono d'accordo con te sul fatto che la nostra professione potrebbe piuttosto essere una specialistica di fisioterapia, putroppo io sono di Venezia, un pò distanti, ma lo stesso tienici tutti informati.Grazi e
Citazione
0 #11 Laura Bozza 2010-03-21 19:00
Citazione Chiara Nesci:
Io vorrei tanto andare a fare un corso in Spagna...lì il Terapeuta de la Neuro e Psicomotricidad de la edad Evolutiva eiste..So che c'è un Master all'Università di Madrid. Qualcuno di voi ha altre news al riguado?


Ciao Chiara, volevo chiederti se mi potevi dare più informazioni riguardo a questo master a madrid perchè io ho cercato ma non ho trovato nulla come post-laurea anzi mi hanno detto che non esiste la nostra laurea là.
Grazie tante

Laura
tii lascio anche la mia email
Citazione
+1 #12 Loryeudamo 2010-03-25 11:31
Ciao Chiara e Laura...
quando sono stata a Barcelona i miei amici fisioterapisti mi hanno parlato di questo Master ma mi hanno detto che è aperto solo ai fisioterapisit. ...non so se sia vero...la nostra figura là esiste, ma come specializzazion e del corso di laurea in fisioterapia...
come dovrebbe essere anche in Italia...
il nostro è il lavoro più bello del mondo...ma dopo anni di studio...la sanità italiana non sa bene dove inserirci...
Da anni dico che in italia si dovrebbe tornare ad un corso di laurea triennale introduttivo, che non ti permette l'immissione al lavoro...e poi due anni di specializzazion e nelle varie aree!!!
In bocca al lupo colleghi!!!

ps: se sapete altre cose sul riconoscimento all'estero...o vogliamo continuare a sentirci per collaborare...i o sono delle Marche
Citazione
+5 #13 camilla8 2010-03-29 22:40
ciao a tutti!!!io sono di cuneo...sono laureata da novembre 2008 e solo a marzo di quest'anno dopo aver svolto lavori di tutt'altro genere (cassiera, animatrice feste e compleanni, baby parking, paninara alle fiere, promoter...) sono riuscita ad ottenere un contratto sostituzione di maternità a tempo determinato sotto cooperativa per cui pagata 8 euro all'ora all'asl di mondovì e ceva..mi chiedo come sia possibile che dopo tanti sforzi per entrare, per stare al passo con gli esami e per uscire con il massimo dei voti si debba essere considerati meno di nulla!!!
verranno fatti ben dei calcoli per decidere quanti terapisti debbano laurearsi ogni anno!!!per quale motivo a torino 10, a pavia 15, a milano 10, a roma 150 ogni anno se poi non viene assicurato un posto di lavoro???
perchè i fisioterapisti che hanno soltanto 2-3 esami sul bambino possono trattare indistintamente da 0 a 99 anni??????
perchè all'asl ci sono liste d'attesa interminabili di bambini che aspettano addirittura la prima visita figuriamoci la presa in carico, ma non si fa nulla per assumere la nostra figura???????
perchè nascono come funghi cliniche di riabilitazione per adulti e per il bambino nessuno investe??perchè forse non rende???perchè vige la politica del soldo per cui un bambino che ha diritto a cure pubbliche di cui purtroppo non può avvalersi per mancanza di risorse, non può usufruire di un servizio privato o privato accreditato???
perchè a scuola ci insegnano che un nostro intervento, se fatto nei primi sei mesi di vita quando la plasticità neuronale è al culmine delle sue potenzialità può ristrutturare un danno e migliorare quindi la qualità di vita futura del bambino, ma vista la burocrazia infinita un bambino raramente viene preso in carico prima di un anno, giocandosi così buone possibilità di recupero???
perchè queste scuole private continuano ad esistere senza che nessuno dica niente??anzi i proprietari vengono assunti dall'università pubblica per formare i tnpee..e durante le ore di lezione continuano a ripeterci che la nostra laurea è inutile che noi non siamo psicomotricisti ..che se vogliamo iscriverci al loro corso basta compilare un modulo su internet??
ma perchè in Italia continua ad essere permesso tutto???
perchè i concorsi pubblici sono sempre per un posto e voci di corridoio sanno già dirti chi vincerà???
vorrei poter avere una risposta a tutti questi interrogativi e vorrei poter lavorare per la mia più grande passione: i bambini!!!
Citazione
0 #14 Laura Bozza 2010-03-30 10:18
Ciao Chiara volevo sapere più informazioni riguardo al master di madrid perchè io ho cercato a valencia ma non ho trovato nulla!!!
GRAZIE!!!
Citazione
+3 #15 Kim Amelotti 2010-04-01 14:41
Ciao colleghi, vorrei esprimere il mio parere relativamente alla ipotesi di fare il passaggio alla fisioterapia come proposto da Eleonora. Sono TNPEE dal 2004 e attualmente lavoro in una Asl a tempo determinato. Nella mia pratica quotidiana ho a che fare con fisioterapisti con i quali condivido pazienti, e noto che sono evidenti i differenti punti di vista sul bambino e le diverse modalità di approccio, dico questo senza nulla togliere ai fisioterapisti, di cui riconosco la grande professionalità , però credo che per alcune patologie, per esempio: il ritardo mentale, i disturbi della relazione o di regolazione emotiva, la specificità del trattamento del TNPEE sia insostituibile. Ritengo inoltre che nel trattamento di altre patologie per le quali la neuropsicomotri cità non è terapia d'elezione, come i ritardi di linguaggio, ma anche nelle patologie neuromotorie, il nostro intervento aggiunga qualcosa che va aldilà del puro trattamento sul disturbo ma coinvolga l'intera persona nei suoi aspetti emotivi e comportamentali . Allora mi domando: come possiamo rinunciare al nostro prezioso approccio al bambino per diventare fisioterapisti? Sono consapevole che alcuni corsi di laurea hanno carenza di docenti per la preparazione psicomotoria e che il più delle volte la formazione personale corporea è assente, che spesso l'apprendimento pratico avviene attraverso svariate tecniche di riabilitazione prese in prestito da altre discipline, di conseguenza lo studente può disorientarsi. So anche che alcune ASL tendono a usare i TNPEE alla stregua di fisioterapisti, e viceversa, riducendo le possibilità di lavoro, ma ritengo che diventare fisioterapisti sia snaturare la nostra professione e che sarebbe compito di noi tutti cercare di far capire qual'è la differenza, d'altro canto ci sono tanti bambini che hanno bisogno delle nostre competenze e che stanno aspettandoci. Detto questo ognuno è libero di scegliere la professione a cui aspira ed ha giustamente diritto a trovare un lavoro, personalmente non vorrei mai fare questo passaggio, sarebbe come perdere la mia identità.
Kim Amelotti
Citazione
+1 #16 Alice83 2010-04-05 18:42
Ciao Ragazzi...
mi chiamo Alice, e sto diplomandomi come psicomotricista in un corso non universitario.
Io penso che sarebbe importante riuscire a unire sia la figura dello psicomotricista che quella del neuro psicomotricista , dopotutto penso che siano due figure complementari. Allora perchè farci la guerra cercando di far riconoscere l'una o l'altra figura, non dovrebbero essere riconosciute ugualmente e lavora l'una al fianco dell'altra???
E poi, nessuno di voi si domanda il perchè solo in Italia ci siano tutti questi problemi di riconoscimento, che vengono rimbalzati la maggior parte delle volte dai vari politici di turno? :eek:
Sarei molto felice di poter parlare con voi di questo e di tanti altri argomenti che riguardano la nostra professione.
scrivetemi! :lol:

grazie a presto
Citazione
0 #17 Michela Tuzzolino 2010-04-12 12:24
Salve a tutti,
sono una TNPEE e vorrei fare un master in spagna, volevo sapere se qualcuno di voi lo ha già fatto o ha informazioni.
Io ne ho trovato uno a Reus che costa 3500euro "Master internacional en terapia psicomotriz".
Grazie ciao
Citazione
+1 #18 antonietta 2010-04-21 10:44
ha ragione alice non ci escludete dopotutto anche noi abbiamo studiato,siamo stati solo piu sfortunati a nascere prima della Neuro psicomotricità, però se ci fate caso alla fine anche voi avete problemi di lavoro,riconosc imento all'estero,ecc. .per favore lo chiedo anche al presidente dell'ANUPI non ci abbandonate!
Citazione
+5 #19 annalisa colella 2010-04-23 11:49
Salve sono Annalisa e sono una psicomotricista dal 1996,leggevo con vero sconforto i vostri commenti,io abito a milano dal 2001 e ho sempre lavorato con il mio titolo,assunta in una casa di cura repato alzheim e poi con progetti vari nelle scuole asili-nido,prim arie,devo confessarvi che non ho voluto fare la conversione come alcune mie colleghe di napoli,tanto sempre la psicomotricita applicano,non prendiamoci in giro,il loro approccio è quello.perchè parlando tempo fa quando è sorto questo nuovo titolo all'università noi,eravamo il secondo in campania che termina (3 anni,con 33 esami ogni anno una tesi,500 ore di tirocinio in logopedia,fkt,p sicomotricita,n on sono pochi con gli i migliori Dottori,primari del cardarelli e polliclinico 2 di napoli) ci siam fatti delle paranoie venuti subito grandi dubbi ,ma eliminati con grandi spiegazioni e confronti con Il dottor Boscaino di Verona,Dott.Rus so e Dott.ssa elettra Borgogno di Milano etc...perchè come dici te che hai mensionato la Francia è da li che nasce la Psicomotricità e non il Tnpee,e la domanda che ci è sata posta dai nostri super visori è stata la seguente "volete essere carne o pesce "? perchè tutte e 2 non è possibile..... insomma non puoi immaginare quanti vissuti abbiam fatto con i terapisti della neuro-psic. di certo il confronto è servito perchè il nostro approccio con il bambino-pazient e è totalmente diverso. ti sembra giusto che il fisioterapista solo perchè da alcuni esami in psicomotricita puo poi praticare questa figura,o lo psicologo?be allora anche noi potremmo fare uguale avendo sostenuto esami in Foniatria,in fisiokinesi ecc. altro che paradosso,poi vi siete mai chiesti perchè i testi dei migliori Dottori mansionano solo la parola psicomotricita e non libri di neuro-psicom.sa rebbe piu ovvio,questo non è che voglia portare l'acqua al mio mulino,ma vorrei farvi riflettere che non è giusto che si prenda ingiro la gente dove fa dei sacrifici per poi trovarsi in crisi,per il lavoroTi posso assicurare che quando ero giu a Napoli ho lavorato a stretto contatto con una mia carissima amica che era una tnpee e in effetti anche lei trovava delle diversita,comun que siccome siamo in un paese dove in tutto la cosa principale sono i soldi,prima o poi uscira un altro corso dove chi che sia ci mangia su,dovremmo essere tutti compatti in una sola figura,ti di ancora che qui a milano anche il comune con le cooperative fa corsi per bimbi di psicomotricita nelle scuole con psicomotricisti ..........vi saluto e non arrendetevi,per chè con esperienza che ho acquisito in questi 15 anni bisogna farsi non farsi piegare dalle avversita,ma neanche farci prendere per i fondelli,quindi basta perche si è stanchi che la mattina all'improvviso si sveglia qualcun altro e inventa un altro corso per il proprio tornaconto,vi saluto e combattiamo tutti insieme........ .....
Citazione
0 #20 Sara86 2010-04-27 00:39
vi scrivo perchè leggo sconsolata le discussioni sul riconoscimento della professione ma non riesco a trovare una risposta.
ho già tentato il test d'ammissione a TNPEE senza riuscita. Attualmente iscritta in Educazione Speciale e Cognitiva all'Università di Ginevra, vorrei riprovarci ma tutte queste discussioni mi scoraggiano..so prattutto dal tornare in ITalia.
quindi: se voglio lavorare con le patologie neuromotorie, e voglio esser riconosciuta in europa COSA DEVO FARE? TNPEE, fisio o scuole parauniversitar ie di psicomotricità?

grazie in anticipo a chiunque possa aiutarmi, un grosso in bocca al lupo a tutti
Citazione
0 #21 Alessio Palombo 2010-04-27 12:40
Ciao.....second o me dovresti scegliere Fisioterapia, perchè il TNPEE sembra che per il momento non sia riconosciuto in Europa, se poi vuoi lavorare con i bambini ci sono dei master in metodologie Bobath e Vojta, sono un pò costosi ma ti insegnano molto. A tornare in Italia non ci pensare proprio, dammi retta, è un paese in declino!
Citazione
0 #22 giusy tit 80 2010-05-01 11:38
ciao a tutti io sono Giusy e sono una TNPEE ke lavora a Palermo da 7 anni. purtroppo lavoro anke con gli adulti ...x amore di lavorare.. cmq a questo punto sarei interessata ank'io alla equipollenza con i fisioterapisti senza rifare l'esame d'ingresso, mi rivolgo soprattutto ad Eleonora. vi lascio la mia e.mail:
Citazione
0 #23 Chica88 2010-05-07 23:37
Essere un TNPMEE non vuol dire saper applicare un metodo (Bobath;perfett i o qualsivoglia) nè tanto meno avere la stessa impostazione o le stesse competenze dei fisioterapisti. Siamo figure distinte per mille ragioni,quindi penso che noi neuropsicomotri cisti dovremmo farci valere di più,ma per far questo dobbiamo avere prima di tutto ben chiaro noi quale sia il nostro mestiere.
Citazione
+3 #24 alia tabasam 2012-09-04 18:47
salve a tutti.. io sono una ragazza pakistana e ho studiato alla sapienza in TNPEE, ora per alcune questioni familiari sono trasferita a Londra. una volta cua ho cercato di capire che valore aveva la nostra laurea..per questo mi sono rivolta a NARIC(
National Academic Recognition Information Centre (UK).. e la disperazione mi e crollata adosso quando loro mi hanno risposto che non erano in grado di darmi una risposta... ed ora sono passati quasi tre mesi che sto correndo come una pazza per avere una risposta...ma niente da fare sono ancora sullo stesso punto. ho sentito da alcune persone che equivale alla terapia occupazionale.. e ho fatto anche la domanda di lavoro per questo posto...ho mandato la mia laurea e tutti i miei documenti...e aspetto la risposta..cmq sono contenta, pur non essendo in italia, che ci sono le persone che vogliono combattere per questa professione... la nostra professione e molto importante, perche e una cosa globale, che si applica ad intero bambino...e per quanto ho potuto notare in Inghilterra il nostro corso sarebbe perfetto cua perche ho visto tanti bambini con diversi disturbi, ma non ce una figura professionale specifica per la riabilitazione di questi bambini.cmq sia io sono una di voi e voglio che nostra figura si conosciuta a livello mondiale...perc io vi chiedo di unire le forze e di combattere per questa professione invece di cambiarlo cona un altra...un bacio a tutti e vi chiedo scusa per gli errrori e per la strtturazione delle frasi spero che sia almeno comprensibile cio che ho scritto.. :-)
Citazione
0 #25 Greta R 2012-10-12 21:54
ciao a tutto!!!
ho letto un po' del vostro discorso perchè sto cercando informazioni su fisio e TNPEE: ho iniziato quest'anno l'università a torino con le idee davvero poco chiare, ho fatto i test per le triennali e sono passata a TNPEE e ho iniziato ma oggi sono stata ripescata a fisioterapia e non sò cosa scegliere mi piacerebbe fare la terapista per i bambini ma tutti mi consigliano di fare fisioterapia perchè si hanno più possibilità e in sostanza poi fanno anche il lavoro degli spicomotricisti ....non sò davvero che fare!!voi che ci siete dentro cosa mi consigliereste? facendo fisio avrei la possibilità di lavorare con bambini e facendo TNPEE si trova lavoro? ringrazio chiunque risponda velocemente perchè lunedì devo lunedì devo inscrivermi o lasciare il mio posto a fisio! GRAZIE
Citazione
0 #26 Alfredo Cavaliere Converti 2012-10-14 01:19
Gentile Greta,

innanzitutto complimenti perché la possibilità di scegliere tra due corsi così importanti non è una opportunità usuale !

Se il tuo desiderio è lavorare con i bambini, secondo il mio modesto parere la professione più indicata è il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva.

Il fisioterapista (in sintesi ovviamente) concentra il suo operato soprattutto sul movimento (articolazioni, muscoli, ecc..) e la sua utenza non ha una età specifica.

Il Neuropsicomotri cista (sempre in sintesi) è in assoluto il professionista dell’età evolutiva ed effettua ri-abilitazione in tutte le aree di sviluppo (Motorio, Cognitivo, Affettivo/Emoti vo, Verbale, Autonomie Sociale / Personali, ecc.).

Per quanto riguarda la domanda “si trova lavoro ?”, posso dirti che almeno l’80% dei Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva nell’arco di un anno dalla laurea trova occupazione.

Spero di averti chiarito un po’ le idee, ma soprattutto riguardo alla scelta ti dico di seguire il tuo istinto, perché è quello che non sbaglierà mai!

Intanto ti faccio un in bocca al lupo per il futuro !!!

N.B. Dai uno sguardo agli articoli collegati al seguente link: www.neuropsicomotricista.it/formazione-ecm/guida-alla-scelta-del-corso-di-laurea/364-scelta-del-corso-di-laurea-364.html
Citazione
+2 #27 Arianna Mancini 2012-10-30 19:56
Citazione alia tabasam:
salve a tutti.. io sono una ragazza pakistana e ho studiato alla sapienza in TNPEE, ora per alcune questioni familiari sono trasferita a Londra. una volta cua ho cercato di capire che valore aveva la nostra laurea..per questo mi sono rivolta a NARIC(
National Academic Recognition Information Centre (UK).. e la disperazione mi e crollata adosso quando loro mi hanno risposto che non erano in grado di darmi una risposta... ed ora sono passati quasi tre mesi che sto correndo come una pazza per avere una risposta...ma niente da fare sono ancora sullo stesso punto. ho sentito da alcune persone che equivale alla terapia occupazionale..e ho fatto anche la domanda di lavoro per questo posto...ho mandato la mia laurea e tutti i miei documenti...e aspetto la risposta..cmq sono contenta, pur non essendo in italia, che ci sono le persone che vogliono combattere per questa professione... la nostra professione e molto importante, perche e una cosa globale, che si applica ad intero bambino...e per quanto ho potuto notare in Inghilterra il nostro corso sarebbe perfetto cua perche ho visto tanti bambini con diversi disturbi, ma non ce una figura professionale specifica per la riabilitazione di questi bambini.cmq sia io sono una di voi e voglio che nostra figura si conosciuta a livello mondiale...percio vi chiedo di unire le forze e di combattere per questa professione invece di cambiarlo cona un altra...un bacio a tutti e vi chiedo scusa per gli errrori e per la strtturazione delle frasi spero che sia almeno comprensibile cio che ho scritto.. :-)

Salve alia, sono anch'io interessata ad avere informazioni sulla situazione nel regno unito. Ti chiedo di tenermi aggiornata nel caso riuscissi a trovare il modo di farti riconoscere il titolo. Grazie Arianna
Citazione
0 #28 Barbara Caruso 2014-01-06 22:28
Citazione Arianna Mancini:
Citazione alia tabasam:
salve a tutti.. io sono una ragazza pakistana e ho studiato alla sapienza in TNPEE, ora per alcune questioni familiari sono trasferita a Londra. una volta cua ho cercato di capire che valore aveva la nostra laurea..per questo mi sono rivolta a NARIC(
National Academic Recognition Information Centre (UK).. e la disperazione mi e crollata adosso quando loro mi hanno risposto che non erano in grado di darmi una risposta... ed ora sono passati quasi tre mesi che sto correndo come una pazza per avere una risposta...ma niente da fare sono ancora sullo stesso punto. ho sentito da alcune persone che equivale alla terapia occupazionale..e ho fatto anche la domanda di lavoro per questo posto...ho mandato la mia laurea e tutti i miei documenti...e aspetto la risposta..cmq sono contenta, pur non essendo in italia, che ci sono le persone che vogliono combattere per questa professione... la nostra professione e molto importante, perche e una cosa globale, che si applica ad intero bambino...e per quanto ho potuto notare in Inghilterra il nostro corso sarebbe perfetto cua perche ho visto tanti bambini con diversi disturbi, ma non ce una figura professionale specifica per la riabilitazione di questi bambini.cmq sia io sono una di voi e voglio che nostra figura si conosciuta a livello mondiale...percio vi chiedo di unire le forze e di combattere per questa professione invece di cambiarlo cona un altra...un bacio a tutti e vi chiedo scusa per gli errrori e per la strtturazione delle frasi spero che sia almeno comprensibile cio che ho scritto.. :-)

Salve alia, sono anch'io interessata ad avere informazioni sulla situazione nel regno unito. Ti chiedo di tenermi aggiornata nel caso riuscissi a trovare il modo di farti riconoscere il titolo. Grazie Arianna

Citazione Arianna Mancini:
Citazione alia tabasam:
salve a tutti.. io sono una ragazza pakistana e ho studiato alla sapienza in TNPEE, ora per alcune questioni familiari sono trasferita a Londra. una volta cua ho cercato di capire che valore aveva la nostra laurea..per questo mi sono rivolta a NARIC(
National Academic Recognition Information Centre (UK).. e la disperazione mi e crollata adosso quando loro mi hanno risposto che non erano in grado di darmi una risposta... ed ora sono passati quasi tre mesi che sto correndo come una pazza per avere una risposta...ma niente da fare sono ancora sullo stesso punto. ho sentito da alcune persone che equivale alla terapia occupazionale..e ho fatto anche la domanda di lavoro per questo posto...ho mandato la mia laurea e tutti i miei documenti...e aspetto la risposta..cmq sono contenta, pur non essendo in italia, che ci sono le persone che vogliono combattere per questa professione... la nostra professione e molto importante, perche e una cosa globale, che si applica ad intero bambino...e per quanto ho potuto notare in Inghilterra il nostro corso sarebbe perfetto cua perche ho visto tanti bambini con diversi disturbi, ma non ce una figura professionale specifica per la riabilitazione di questi bambini.cmq sia io sono una di voi e voglio che nostra figura si conosciuta a livello mondiale...percio vi chiedo di unire le forze e di combattere per questa professione invece di cambiarlo cona un altra...un bacio a tutti e vi chiedo scusa per gli errrori e per la strtturazione delle frasi spero che sia almeno comprensibile cio che ho scritto.. :-)

Salve alia, sono anch'io interessata ad avere informazioni sulla situazione nel regno unito. Ti chiedo di tenermi aggiornata nel caso riuscissi a trovare il modo di farti riconoscere il titolo. Grazie Arianna
Citazione
0 #29 Barbara Caruso 2014-01-06 22:29
salve !!! mi aggiungo a voi e vi lascio la mia mail, nell'eventualit à di condividere con voi nuove informazioni sulla possibilità di lavorare all'estero, in particolar modo in UK, con il nostro titolo di studio. grazie!!!
Citazione
0 #30 katia.c 2014-06-20 17:04
Salve a tutti! Anche io cercavo informazioni riguardo la validità del nostro titolo di studio all'estero. In particolare mi chiedevo se avete novità per quanto riguarda la situazione nel Regno Unito. Grazie!!
[quote name="alia tabasam"]
Citazione
0 #31 Simona Ga 2016-06-16 18:21
Salve a tutti!mi sono trasferita a Londra a Gennaio di quest'anno e sto ancora cercando di capire se è possibile lavorare qui come TNPEE.qualcuno riesce a darmi maggiori informazioni?gr azie! La Mia e-mail è
Citazione