Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il titolo professionale di terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva spetta a coloro che siano in possesso di diploma universitario di terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva o dei titoli equipollenti di Tecnico riabilitatore della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva (d.P.R. 17 ottobre 1972, n. 1168) e Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva (d.P.R. 10 marzo 1982, n. 162; l. 11 novembre 1990, n. 341). Inoltre, il possessore del titolo di Terapista della riabilitazione (l. 30 marzo 1971, n. 118 e decreto ministeriale sanità 10 febbraio 1974 e normative regionali), o del titolo di Terapista della riabilitazione (d.P.R. 10 marzo 1982, n. 162 – l. 11 novembre 1990, n. 341) che abbia svolto una delle attività professionali che, consentita dal titolo posseduto, sia stata successivamente riconosciuta come propria del diploma universitario di terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, può optare per il riconoscimento del predetto diploma corrispondente all'attività effettivamente esercitata, sempre che tale specifica attività sia stata esercitata, in via prevalente, in regime di lavoro dipendente o autonomo, per un periodo di tre anni nell'ultimo quinquennio. La specifica attività esercitata deve essere formalmente documentata. La domanda di opzione è presentata, unitamente al titolo originale, all'unità sanitaria locale di residenza, che provvede ad annotare sul retro del titolo originale l'opzione effettuata.

Ulteriori equipollenze potranno essere stabilite, in sede regionale, in attuazione dell’accordo Stato – Regioni del 16 dicembre 2004, recante criteri e modalità per il riconoscimento dell’equivalenza ai diplomi universitari dell’area sanitaria dei titoli del pregresso ordinamento, in attuazione dell’art. 4, comma 2, della legge 26 febbraio 1999, n. 42.

Fonti:

  • d.lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 (in G.U. 30 dicembre 1992, n. 305 S.O.);
  • d.m. 17 gennaio 1997, n. 56 (in G.U. 14 marzo 1997, n. 61);
  • l. 26 febbraio 1999, n. 42 (in G.U. 2 marzo 1999, n. 50);
  • d.m. 27 luglio 2000 (in G.U. 22 agosto 2000, n. 195);
  • l. 10 agosto 2000, n. 251 (in G.U. 6 settembre 2000, n. 208);
  • d.m. 29 marzo 2001 (in G.U. 23 maggio 2001, n. 118);
  • dd.mm. 2 aprile 2001 (due decreti, entrambi in G.U. 5 giugno 2001, n. 128 S.O.);
  • Acc. Stato – Regioni 16 dicembre 2004, recante i criteri e le modalità per il riconoscimento dell'equivalenza ai diplomi universitari dell'area sanitaria dei titoli del pregresso ordinamento (in G.U. 28 dicembre 2004, n. 303).
  • http://quadrodeititoli.it/titoloprofessionale.aspx?IDL=1&grp=183&tit=280