Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

All’inizio dei miei studi all’interno del corso di Psicomotricità (anche se da sempre sono stato interessato all’Età Evolutiva), non pensavo che un giorno sarei stato “costretto” a lavorare, almeno in ambito sanitario-riabilitatito, solo con questa fascia di età.

Dovendo scegliere tra il mio futuro e il riconoscimento della figura dello Psicomotricista, ho scelto la soluzione più adatta alle mie esigenze.

Ho sentito parlare da sempre dei problemi incontrati dagli Psicomotricisti; ho saputo di colleghi denunciati per aver effettuato la professione senza un titolo riconosciuto (abuso di professione) ; ho visto licenziare colleghi in strutture nelle quali svolgevano la professione da anni ed essere sostituiti da TNPEE solo perché in possesso di “TITOLO”.

Sfido chiunque a non aver paura nel trovarsi di fronte ad una realtà come questa. Trovarsi in possesso di un Titolo che è costato sacrifici e soldi e sapere che non è riconosciuto, sapere che se si continua a svolgere quell’attività che più ti piace, si può andare in contro a denunce, è sconfortante.

Quando ho avuto la possibilità di equiparare il mio titolo, di certo non ho aspettato tempo, ho fatto tutto il necessario perché io potessi continuare a svolgere l’attività senza rischi, ottenendo così un “TITOLO VALIDO ”; è per questo mi sento molto fortunato.

Con questo non rinnego il mio primo percorso formativo, ma sarò pronto a sostenere chiunque volesse continuare la battaglia del riconoscimento della figura dello Psicomotricista.

Commenti  

0 #1 alexandra 2010-01-04 17:45
Io e te stiamo nella stessa barca solo che tu hai trovato un molo in cui sbarcare e io sono ancora dispersa nelle acque..
Ciao, mi chiamo alexandra, quest'anno compio 24 e vengo dalla provincia di caserta. Nel luglio 2009 ho conseguito la tesi in psicomotricità in una università privata il quale mi ha rilasciato un attestato che già so che non mi permetterà di lavorare, nell'ambito del privato, da nessuna parte. Ora sono alla ricerca di un'università pubblica dove poter fare l'equipollenza, saresti così gentile da darmi una mano e seguirmi un po'??
Chissà come dev'essere gratificante per te esserti realizzato in quello che sognavi di essere quindi non immagini l'inviadia che adesso provo, ma sono contentissima per te perchè lo meriti soprattutto dopo tutto quello che hai passato.
Spero che ogni tanto vieni a fare qualche visita a questo sito, ma soprattutto spero che mi noterai e che mi darai una mano.
Grazie e a presto, spero il prima possibile.. :)
Citazione
-2 #2 Alessio Palombo 2010-02-22 14:34
Ciao Alexandra.....i o mi sono laureato l'anno scorso in TNPEE e ti posso dire che non c'è uno straccio di lavoro in nessuna parte d'Italia...è vero che io sono sopra i 30 anni e per me quindi è ancora più difficile.....m a ti assicuro che le mie colleghe di 23-24 anni uscite con 110 e lode non stanno meglio di me......quello che ti posso consigliare io è di lasciare perdere la riconversione perchè non lavorerai comunque.....se i ancora giovane....cerc a di entrare a fisioterapia e poi lavorerai con tutte le età e in tutta Europa...già... .perchè forse non sai che il TNPEE non è nemmeno riconosciuto in Europa o solo in alcuni paesi.....quind i forse il mio dramma è maggiore del tuo!
Citazione
0 #3 francesca panetta 2010-04-22 10:52
Ciao mi chiamo Francesca e sono calabrese, anche io sono nella più totale disperazione, anche io come palombo ho più di 30 anni e un'altra laurea alle spalle che da 6 anni non mi ha fatto fare nemmeno un giono di lavoro retribuito se non volontariato.
Sono assistente sociale ma nonstante ci sia un gran bisogno sembra che in Italia ci siano più Assistenti sociali che persone bisognose di assistennza.... .:-( Purtroppo pure io come tanti sono caduta nella trappola e anzicchè provare a fare il test per la laure ho optato per il diploma di psicomotricista e...credimi Alessioi solo in parte è come dici tu purtroppo, sono mesi che prendo contatti e mando curriculum,(mi sono diplomata a novembre)e....q uello che mi sento dire è sempre lo stesso: "se avessi la laure in TNPEE o in fisioterapia ti assumerei subito perchè ho gran bisogno ma così non posso!!!
E purtroppo anche se mi rode parecchio dover spendere unsacco di soldi per una cosa che avrei già potuto avere io appena esce e spero sia quest'anno visto che nel 2009 non è uscito faccio subito la riconversione!e ti consiglio di farlo alexandra perchè si lavora con la laurea! sii positiva che uno sbocco c'è sempre poi sei giovanissima quindi!:-)
Citazione
0 #4 Alessio Palombo 2010-04-22 18:46
Ciao Francesca.....s i da qualche mese ho visto colleghi che trovano qualcosa di lavoro, paradossalmente più al sud che al nord, in particolare proprio in Calabria, anche io ho spedito CV lì, ma per il momento non mi ha risposto nessuno, anche perchè sono pochi i centri che hanno un sito web a cui mandare curriculum......
nel frattempo faccio pratica in un centro di Roma e mi appresto a fare corsi importanti..... cmq adesso sono più ottimista rispetto a qualche mese fa....
ti faccio i migliori auguri per la tua situazione!
Citazione
0 #5 dave 2010-04-22 21:47
Ciao a tutti, sono Davide e viv nelle zone di Como. Sono uno pscomoticista dell'adulto e fortunatamente da due anni a questa parte riesco a mantenermi con tale professione seguendo la maggior parte de centri psichiatrici della zona. nonostante ciò mi ritrovo ad avere medici che vorrebbero il mio intervento ma sono legato al fatto che il nostro titolo non è riconosciuto. Non so bene il ruolo e le mansioni del TNPEE ma presumo che per lo meno non abbia le credenzialità per lavorare con gli adulti. Al di là di polemiche che assolutamente non voglio creare ma questa equipollenza ci sarà o no? se ci si volesse iscrivere a corso vengono riconosciuti dei crediti formativi? Davide
Citazione