Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

etaevolutivaefamiglia

 


Sede Lavorativa: Veneto - Verona - Legnago fraz. Porto 37045 - Piazza della Costituzione, 17

Contatti: Antonio Olivieri

  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Telefono: 338 52 69 702    

Orari: Attività attualmente aperte nella fascia pomeridiana

Giorni: dal lunedì al sabato

Sito web: www.etaevolutivaefamiglia.altervista.org


 

Nome dell'Ente: Studi Professionali per l'Età Evolutiva e la Famiglia

Tipo Struttura: Studio Privato

etaevolutivaefamiglia_logo

Presentazione della Struttura: Gli STUDI PROFESSIONALI per l’ETÁ EVOLUTIVA e la FAMIGLIA includono diverse figure professionali:

  • uno Psicomotricista,
  • una Psicologa che si occupa di età evolutiva,
  • una Logopedista,
  • una Psicologa per l’età adulta.

I Professionisti, pur esercitando la loro professione in modo autonomo ed indipendente, qualora necessario, collaborano in Equipe:

  • per una valutazione multi-modale del caso;
  • per una reciproca consulenza e supervisione nel corso della presa in carico;
  • per la progettazione e la conduzione di attività di gruppo, formative, divulgative

Presentazione dei Servizi:

Cos'è la Psicomotricità - La Psicomotrricità è una disciplina su base scientifica che si occupa del BENESSERE PSICO-FISICO della persona.

Pur applicandosi in campi diversi, e nelle diverse età della vita, la Psicomotricità trova il suo campo elettivo nella fase dell’ETA’ EVOLUTIVA, in special modo nella prima e seconda infanzia, fino alla pre-adolescenza..

La Psicomotricità è un concetto complesso, che non sempre gli Psicomotricisti riescono a tradurre in parole semplici, chiare e univoche. Tenterò di farlo con questa breve presentazione, Alla fine, per ogni ulteriore dubbio o chiarimento, non esitate a chiedere ulteriori informazioni! (vedi Contatti).

La Psicomotricità propone una peculiare visione dell’Uomo in generale, e del Bambino in particolare: unicità, globalità, corpo, azione, relazione sono le sue “parole d’ordine”.

Come l’etimologia suggerisce, Essa studia l’indissolubile legame fra mente e corpo, tra funzione tonico-posturale-motoria e funzione psichica (globalità dell’individuo).

Tale globalità, connubio tra natura e cultura, si esprime in un modo unico e irripetibile di essere nel mondo (unicità dell’individuo).

Il fondamento della Psicomotricità è dato dall’esperienza corporea che il bambino vive di se stesso, dell’Altro e del mondo che lo circonda. I processi psichici, infatti, poggiano su basi corporee. Come affermava Piaget, il primo stadio dell’evoluzione dell’intelligenza nel bambino è quello dell’ “intelligenza senso-motoria”, per dire che il bambino agisce mentre pensa e pensa mentre agisce (e così impara). Corpo ed azione quindi come espressione di sè e di una intelligenza che si adatta, si confronta e che trasforma attivamente il mondo, che si pone quindi in relazione. Una relazione emotivamente partecipata con se stessi, l’ambiente e l’Altro.

Questa esperienza di “relazione”, quando è positiva, consente al bambino di perseguire uno sviluppo armonico della propria identità individuale e sociale, dove il corpo e l’azione non sono solo strumentali e funzionali alla sua esperienza di vita ma sono, contemporaneamente, anche linguaggio, simbolo, comunicazione, espressione di sé e del proprio mondo interiore.

Chi è lo Psicomotricista - A seguito di una specifica formazione professionale, lo Psicomotricista opera sia in ambito PREVENTIVO – EDUCATIVO, che in ambito CLINICO – ABILITATIVO.

Consentitemi di fugare un abituale fraintendimento. Con tutto il rispetto per ogni altra professionalità e disciplina, la Psicomotricità, pur avendo a che fare con il movimento, non è Motoria, non è Ginnastica, non è Fisioterapia.

Lo Psicomotricista NON è l’esperto della motricità ma l’ esperto del LINGUAGGIO DEL CORPO,  della COMUNICAZIONE e della RELAZIONE CORPOREA, del “PERCHE’” (PSICO) e del “COME” (MOTRICITA’) usiamo il nostro CORPO e le sue possibilità di AZIONE, consapevolmente o inconsapevolmente, per ESPRIMERE NOI STESSI e metterci in RELAZIONE (emotivamente partecipata) con l’ambiente e con l’Altro.

Attività Psicomotorie individuali e di gruppo per le problematiche dell'età evolutiva: motorie, emotive, affettive, comportamentali, scolastiche:

  • Ritardo psicomotorio
  • Impaccio motorio, incoordinazione motoria, disturbi minori del movimento
  • Disprassia
  • Inibizione ed Instabilità psicomotoria
  • Disordine dello schema corporeo
  • Problemi di lateralità e spazio temporali
  • Stati tensionali e ansiosi
  • Disarmonie toniche, tic, balbuzie
  • Disgrafia
  • Ritardi del linguaggio, della comunicazione
  • Difficoltà attentive, di memoria e sensoriali
  • Difficoltà di apprendimento scolastico
  • Difficoltà legate al processo di separazione e individuazione
  • Disturbi del carattere e del comportamento
  • Disarmonie nello sviluppo della personalità
  • Disturbi della condotta ed oppositivo-provocatori
  • Esiti da ospedalizzazione prolungata
  • Problematiche del bambino in stato di affido o di adozione

etaevolutivaefamiglia_stanza

Altre Attività:

  • Logopedia
  • Psicologia dell'Educazione e dell'Età Evolutiva
  • Psicoterapia indirizzo cognitivo-comportamentale