Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scadenza 27 agosto 2011 - Udine - Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l'assunzione di n. 1 collaboratore professionale sanitario - terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva - a tempo determinato e pieno

In attuazione della determina n.  163/M del 4.8.2011, esecutiva ai sensi di legge, è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura, a tempo determinato e pieno, di n. 1 posto di  collaboratore professionale sanitario  - terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva

RUOLO SANITARIO

Profilo professionale: collaboratore professionale sanitario – terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva

Categoria: D

Posti: 1 a tempo pieno

I requisiti specifici di ammissione all'avviso pubblico sono i seguenti:

  • Diploma universitario (*) di terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva (Decreto Ministero sanità n.56/1997)

A tale titolo sono equiparati, ai sensi della Legge n. 42/1999, i diplomi ed attestati conseguiti in base al precedente ordinamento ed indicati nel D.M. 27.07.2000

  • -          Tecnico riabilitatore della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva – DPR n.1168 del 17.10.1972;
  • -          Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva – DPR n.162 del 10.3.1982, Legge 11.11.1990, n.341

Ovvero

  • Laurea triennale in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell'età Evolutiva  (Classe delle Lauree in Professioni Sanitarie della Riabilitazione - CL SNT/4)

Possono partecipare alla selezione coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti oltre a quelli specifici sopraindicati:

a)                  cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Sono richiamate le disposizioni di cui all'art.11 del D.P.R. 20.12.1979, n.761, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea.

Per i cittadini italiani:

  • -          l’iscrizione nelle liste elettorali;
  • -          il non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;

Per i cittadini di uno dei Paesi dell’Unione Europea e per gli italiani non appartenenti alla Repubblica:

  • -          il godimento dei diritti civili e politici in Italina e nello Stato di appartenenza o di provenienza;
  • -          la conoscenza della lingua italiana, adeguata alla posizione funzione da conferire

I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nell'avviso pubblico per la presentazione delle domande di ammissione.

Le domande di ammissione all’avviso dovranno essere prodotte in carta semplice conforme alle vigenti disposizioni.

La domanda e la documentazione ad essa allegata devono essere:

- spedite a mezzo del servizio pubblico postale, con raccomandata con avviso di ricevimento (la busta deve portare stampigliata tale dicitura), entro il termine indicato, al seguente indirizzo: Direttore generale dell'Azienda Sanitaria n.  "Alto Friuli" – Piazzetta Portuzza, 2 - 33103 Gemona del Friuli. A tal fine fa fede il timbro a data dell’ufficio Postale accettante.

ovvero

- presentate (sempre intestate al Direttore generale dell'Azienda Sanitaria n. 3 “Alto Friuli”) direttamente all'Ufficio Protocollo Generale - Piazzetta Portuzza, 2 - 33103 Gemona del Friuli, nelle ore d'ufficio (da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00)

ovvero

- inviate al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (in tal caso la sottoscrizione avverrà con firma digitale)

La data di arrivo delle domande sarà stabilita e comprovata esclusivamente dal bollo a data che, a cura dell'Ufficio di protocollo dell'A.S.S. n.3 "Alto Friuli", verrà apposto su ciascuna di esse.

Si considerano prodotte in tempo utile anche le domande spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine indicato; a tal fine, fa fede il timbro a data dell'Ufficio postale accettante.

E’ esclusa qualsiasi altra forma di presentazione o trasmissione.

L'amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di smarrimento o ritardo nelle comunicazioni qualora essi dipendano da inesatta o illeggibile indicazione del recapito da parte dell'aspirante, ovvero per la mancata o tardiva informazione circa eventuali mutamenti di recapito.

Non saranno del pari imputabili all'Amministrazione eventuali disguidi postali o telegrafici.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio.

L'eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

Nella domanda di ammissione all'avviso pubblico, l'aspirante deve dichiarare specificatamente, sotto la propria responsabilità:

a)         cognome e nome, la data e il luogo di nascita, la residenza;

b)        il possesso della cittadinanza italiana, ovvero i requisiti sostitutivi di cui all'art.11 del D.P.R. 761/79. I cittadini degli Stati membri dell'Unione europea dovranno dichiarare, altresì, di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi di mancato godimento e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C. 7.2.1994, n.174);

c)         il Comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero il motivo della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

d)        le eventuali condanne penali riportate;

e)         i titoli di studio posseduti e i requisiti specifici di ammissione richiesti per il presente avviso;

f)         la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soli candidati maschi):

g)        i servizi prestati presso pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;

h)        il recapito al quale dovranno essere trasmesse le comunicazioni relative all'avviso, compreso il numero telefonico se esistente. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui alla lettera a);

i)         il consenso al trattamento dei dati personali (D.Lgs. n.196/2003) per uso amministrativo con l'eventuale indicazione di dati che non ritenga doversi pubblicizzare.

Le mancate dichiarazioni relativamente alle lettera d) e g) verranno considerate come il non aver riportato condanne penali e il non aver precedenti penali in corso ed il non aver prestato servizio presso pubbliche amministrazioni.

Non verranno prese in considerazione le domande non firmate dal candidato.

Alla domanda di partecipazione all'avviso pubblico i candidati, inclusi i dipendenti di questa A.S.S., devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice datato e firmato e debitamente documentato, ovvero possono avvalersi dell’autocertificazione.

Nel caso in cui il candidato autocertifichi servizi svolti, lo stesso dovrà specificare:

  • -           periodo completo con data di inizio e fine rapporto di lavoro;
  • -           posizione funzionale e figura professionale;
  • -           tipologia del rapporto di lavoro (dipendente, libero professionista, socio lavoratore, etc.);
  • -           impegno orario settimanale.

Nella certificazione relativa ai servizi presso le A.S.S. o presso le Aziende ospedaliere deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all'ultimo comma dell'art.46 del D.P.R. 20.12.1979, n.761, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l'attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.

I titoli certificati in maniera non esaustiva o incompleta non saranno valutati.

Saranno valutati esclusivamente i servizi le cui attestazioni (con l'indicazione se trattasi di rapporto di dipendenza o di attività libero professionale) siano rilasciate dal legale rappresentante dell'Ente presso cui i servizi stessi sono stati prestati.

I candidati che hanno espletato gli obblighi militari di leva possono allegare copia autenticata del foglio matricolare o dello stato di servizio ai fini della valutazione dello stesso ai sensi dell'art.22 della legge 24 dicembre 1986, n.958, ovvero potranno allegare alla domanda una dichiarazione sostitutiva resa ex art.46 del DPR n.445/2000 relativa al servizio prestato.

Per la valutazione di attività prestate in base a rapporti convenzionali, i relativi certificati di servizio devono riportare oltre che l’indicazione dell’attività svolta e della durata, anche il monte ore settimanale.

Per la valutazione dei servizi resi con rapporto continuativo presso le Case di Cura convenzionate (art.21 D.P.R. 27.3.2001, n.220) anche quest’ultima caratteristica deve risultare contenuta nella certificazione.

I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge.

Per quanto attiene la produzione dei titoli, il candidato può avvalersi di dichiarazioni sostitutive rese ex artt.19, 46 e 47 del DPR n.445/2000.

Non verrà valutato quanto  riportato unicamente nel curriculum e non dichiarato ex artt.  46 e 47 DPR n.445/2000.

Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.

Alla domanda deve essere unito in triplice copia, in carta semplice, un elenco firmato dei documenti e dei titoli presentati.

COMMISSIONE ESAMINATRICE

La commissione esaminatrice è costituita da:

dott. ssa Laura Regattin - Direttore Distretto n° 1 o suo delegato - con funzioni di presidente

sig. Ennio Orlando – Referente aziendale personale sanitario della riabilitazione

dott.ssa Daniela Bombardella – c.p.s. Tecnico Terapista della Neuro e Psicomotricità dell'Eta' Evolutiva

dott. Carla Landi – coll. amm.vo esperto - segretario titolare (sig.ra Rita Marcon – ass. amm.vo - segretario supplente)

VALUTAZIONE DEI TITOLI E COLLOQUIO

La commissione dispone, complessivamente, di 50 punti così ripartiti:

20 punti per il colloquio

30 punti per i titoli

Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.

Per la valutazione dei titoli si applicano i criteri previsti dal D.P.R. n. 220/2001:

I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:

a) titoli di carriera: 15;

b) titoli accademici e di studio: 5;

c) pubblicazioni e titoli scientifici: 3;

d) curriculum formativo e professionale: 7.

Il colloquio verterà sui seguenti argomenti:

  • -          legislazione sanitaria ed ordinamento professionale;
  • -          attività clinica;
  • -          elementi in materia di sicurezza

La commissione, immediatamente prima del colloquio, predetermina i quesiti da porre ai candidati nonché i criteri e le modalità di valutazione al fine di assegnare il punteggio nell’ambito dei 20 punti previsti. La scelta dei quesiti è effettuata mediante estrazione a sorte da parte del candidato.

Il colloquio si svolgerà il giorno

12 settembre 2011 – a partire dalla ore 09.30

Presso la Biblioteca della Direzione Generale (3° piano) dell’A.S.S. 3 “Alto Friuli” – Piazzetta Portuzza 2 – Gemona del Friuli

La presente comunicazione produce gli effetti della convocazione alla prova colloquio.

I candidati dovranno presentarsi muniti di documento personale di identità.

I candidati che non si presenteranno al colloquio nel giorno, all’ora e nella sede stabilita saranno dichiarati decaduti dall’avviso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se indipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.

Con l'accettazione dell'incarico e l'assunzione in servizio, è implicita l'accettazione, senza riserva, di tutte le norme che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed il trattamento economico del personale delle Aziende per i Servizi Sanitari.

Questa Amministrazione si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso qualora a suo insindacabile giudizio ne rilevasse la necessità, senza obbligo di comunicare i motivi e senza che i concorrenti possano avanzare diritti di sorta; l'Amministrazione, inoltre, si riserva, a sua discrezione, la facoltà di revocare l'incarico in qualsiasi momento.

Per quanto non previsto nel presente avviso valgono le leggi e le disposizioni vigenti in materia.

Informazioni. Per ulteriori informazioni, gli interessati potranno rivolgersi alla S.O. Politiche del Personale – U.O. Concorsi -  tel. 0432/989421-424 tutti i giorni feriali (sabato escluso) dalle ore 9.00 alle ore 12.00 oppure consultare il sito Internet www.ass3altofriuli.it

 

Il Responsabile della S.O. POLITICHE DEL PERSONALE (F.to dott. Claudio Contiero)

FONTE: http://www.ass3.sanita.fvg.it/servlet/page?_pageid=78&_dad=pass3&_schema=PASS3&_act=7&p_id=4070

Allegati:
Scarica questo file (bando.doc)bando.doc