Feto

  • INTRODUZIONE - La variazione dello stato comportamentale del bambino in risposta agli stimoli sonori in TIN

    Lo sviluppo neuropsicomotorio del feto avviene tra la ventiquattresima e la trentaquattresima settimana di età gestazionale nell’utero materno, il quale rappresenta un ambiente adatto ad una crescita armonica e sicura dell’individuo stesso. In questo tipo di ambiente, i suoni provenienti

    ...
  • BIBLIOGRAFIA - La variazione dello stato comportamentale del bambino in risposta agli stimoli sonori in TIN

    • Abou Turk C., Williams A.L., Lasky R.E. (2009). A randomized clinical trial evaluating silicone earplugs for very low bird weight newborns in intensive care, Journal Perinatology, 29 (5), 358-363.
    • Als H., Duffy F.H., McAnulty G.B., Rivkin M.J., Vajapeyam S., Mulkern R.V., Warfield S.K., Huppi P.S., Butler S.C. Conneman N., Fischer C., Eichenwald E.C. (2004). Ealty Experience Alters Brain Function and Structure, PEDIATRICS, 113 (4), 846-857.
    • American Academy of
    ...
  • L’integrazione Sensoriale

    L’integrazione sensoriale è l’organizzazione delle sensazioni, necessaria per il loro utilizzo. E’ un processo neurobiologico inconsapevole che organizza le sensazioni provenienti dal proprio corpo e dall’ambiente circostante, affinché possano essere utilizzate per muovere il proprio corpo in modo efficace e rendere possibile l’interazione

    ...
  • Il bambino Prematuro o Pretermine

    Il termine prematurità, è un termine molto generico, e si riferisce a tutte le condizioni che indicano una nascita avvenuta prima del termine completo della 37ª settimana di gestazione.

    La nascita pretermine è un evento frequente e il tasso di sopravvivenza che sta aumentando negli ultimi anni, fa si che si crei sia nel momento della nascita che a lungo termine, una popolazione di neonati con caratteristiche biologiche proprie.

    La definizione di prematurità è stata stabilita

    ...
  • La variazione dello stato comportamentale del bambino, in risposta agli stimoli sonori in TIN - PROGETTAZIONE E ATTUAZIONE DELLO STUDIO e RISULTATI

    SCOPO DELLO STUDIO

    Basandoci sui dati forniti dalla letteratura, infatti, è stato possibile cogliere le conseguenze alle quali inevitabilmente va incontro lo sviluppo del sistema uditivo del neonato prematuro, esposto a stimoli sonori eccessivi, trovandosi in un ambiente extrauterino.

    Scopo dello studio è quello di misurare, in prima battuta, l’intensità sonora che intrinsecamente caratterizza il reparto di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) e quello di Post Intensiva

    ...
  • Esperienza uditiva, definizioni di rumori, teorie dello sviluppo e prevenzione

    ESPERIENZA UDITIVA

    L’udito è “la funzione sensoriale specifica relativa alla percezione di suoni e rumori, avendo per organo di ricezione degli stimoli l’orecchio” (Devoto Oli, 2013).

    Dal punto di vista fisiologico, “l’udito è la nostra percezione dell’energia delle onde sonore, che sono onde pressorie che alternano zone di aria compressa e rarefatta”.

    La sensazione uditiva è determinata da più eventi di trasduzione che percorrono tutta la struttura dell’orecchio

    ...