Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2014-01-26-milano

 

Il corpo e “ il senso del movimento” corso pratico annuale di formazione personale per la costruzione del ruolo terapeutico psicomotorio

La pratica terapeutica psicomotoria richiede all’operatore una specializzazione nella conoscenza sia teorica che esperienziale dell’utilizzo del proprio corpo, al fine di farne un uso mirato all’intervento. L’identità del terapista, il ruolo che esercita attraverso la sua presenza fisica, si inserisce nella metodologia con una competenza che fa dell’atteggiamento posturo-motorio il punto cardine della gestione del setting. Questa specifica presenza corporea concentra in se le diverse funzioni che il ruolo stesso è portato ad esercitare, permettendo al terapista di svolgere una lettura del comportamento del bambino alla luce di ciò che da lui perviene attraverso il corpo e il movimento nel divenire degli eventi Tale processo permette al terapista di selezionare le azioni adeguate al fine di apportare i cambiamenti necessari per il conseguimento degli obiettivi terapeutici.

Per questo motivo si ritiene che il lavoro pratico sia indispensabile per la formazione del ruolo professionale sia come allenamento della capacità percettiva del movimento che come approfondimento permanente della sua conoscenza.

Il corso si propone di sensibilizzare i processi percettivi dell’operatore per: rendere sensibile e duttile il corpo e permettergli di stabilizzare una adeguata “apertura sensoriale” utile per costruire una relazione empatica rendere il corpo agile ed armonico per sintonizzarsi con un ambiente che comunichi che il movimento è protagonista esplorare le componenti che entrano in gioco nell’esecuzione del movimento sia nei versanti organizzativi che qualitativi (il peso, le leve, il tono, la forza ecc) riflettere e sperimentare le variabili che il movimento offre nella sua espressione per costruire un’osservazione raffinata delle condotte del bambino e coglierne le peculiarità approfondire le componenti che attraverso il corpo e il movimento mediano la comunicazione non verbale permettendo la costruzione di un linguaggio specifico che concorre alla costruzione della relazione terapeutica (sintesi fra azioni e significati)

 

Inizio: 26/01/2014

Fine: 15/12/2014

Il corso si svolgerà presso il Centro RTP, Corso Lodi 5, Milano

 

Destinatari:

Rivolto a Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva, Psicologi, Psicoterapeuti, Educatori Professionali e studenti al terzo anno di TNPEE

 

Docenti:

Il percorso formativo sarà tenuto da Maria Cristina Arcelloni, psicomotricista e TNPEE che opera da tempo nella formazione psicomotoria e che ha costruito un metodo che coniuga i principi dell’intervento psicomotoria con la propria formazione personale nelle discipline teatrali e nella danza contemporanea.

Questo corso è il punto di partenza di un programma più vasto di formazione pratica permanente che il Centro RTP intende strutturare, credendo fermamente nella pratica come strumento fondamentale per la didattica nel campo psicomotorio.

 

Posti disponibili: 10

Ore: 29

Crediti: 41

Costo: € 970,00


* SCONTO: La quota sopraindicata (o l' eventuale quota agevolata per chi effettua  l’iscrizione entro una certa data) è da scontare! Informativa per gli Utenti e Autori del sito. N.B. Questo evento è stato pubblicato prima del 01/03/2015.


 

 

Info e iscrizioni:

  • www.newmaster.it
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Tel 06.51600107

 

Programma

Il corso si svolgerà una domenica al mese, dalle 10.00 alle 13.30, da gennaio a maggio e da settembre a dicembre dell’anno 2014. Il corso contemplerà una parte pratica e una verbalizzazione finalizzata all’elaborazione teorica delle funzioni sollecitate dall’esperienza e la loro ricollocazione nei principi metodologici di riferimento del Centro RTP. Il programma che segue riporterà in sintesi gli argomenti che saranno presi in esame ed approfonditi nelle loro diverse angolazioni ad ogni incontro, tenendo conto degli obiettivi descritti e delle variabili che il materiale dei partecipanti offriranno alla conduttrice.

E’ previsto l’utilizzo della musica e di oggetti utili a sostenere e favorire il conseguimento degli obiettivi. Si richiede un abbigliamento comodo.

Il gruppo di lavoro previsto è di 10 persone.

  • 26 gennaio 2014

Introduzione alla ricerca e allo studio del movimento. L’apertura sensoriale: la coscienza della libera espressione

  • 23 febbraio 2014

La percezione del movimento: relazione fra la percezione visiva, il movimento e lo spazio

  • 23 marzo 2014

L’incidenza della distribuzione dei pesi del corpo e della forza di gravità nel cambiamento posturale

  • 13 aprile 2014

Le direzioni del movimento: dalla verticalità all’orizzontalità

  • 18 maggio 2014

L’incidenza del tono nel movimento: la scioltezza e l’armonia, la forza e la rottura

  • 28 settembre 2014

La relazione fra l'immaginazione e l’espressività corporea

  • 26 ottobre 2014

La sintonizzazione motoria dal contatto all’osservazione a distanza: dialogo tonico

  • 23 novembre 2014

Il linguaggio corporeo e i codici non verbali

  • 14 dicembre 2014

Sintesi integrativa delle competenze acquisite e conclusione teorica