Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2012-02-11-palermoTitolo del corso: "Sessualità e Affettività nelle persone autistiche"

Data Inizio: 11 02 2012

Altre Date: 12 Febbraio 2012

Sede dell'Evento: Hotel Presidet - palermo

Obiettivi: Nelle persone con autismo, l’attaccamento, ovvero la creazione e lo sviluppo dei legami affettivi, segue forme differenti rispetto a ciò che avviene nelle persone con sviluppo tipico. È l’espressione dell’attaccamento, e non l’attaccamento stesso che dovrebbe essere discusso nell’autismo: le persone con autismo sviluppano legami, sia con i propri familiari, sia, successivamente, con persone non familiari, ma sono ostacolate nella creazione di vincoli affettivi, come questi vengono comunemente intesi, dalla profonda e protratta disabilità sociale.

Ad esempio, la comprensione e l’espressione delle emozioni appare, nei bambini con autismo, generalmente deficitaria rispetto ai bambini senza autismo, e non si evolve “naturalmente” ma deve essere appresa nei suoi aspetti “cognitivi” (come “dare un nome

all’emozione che si sta provando”) e di regolazione. Nondimeno, si osserva nelle persone con autismo, una capacità di “sentire” emotivamente, che appare a volte più marcata rispetto a quella di persone con sviluppo tipico, proprio per la difficoltà della persona con

autismo ad elaborare ed a regolare la risposta emotiva. Sebbene sia condivisibile la necessità di un’educazione appropriata e specifica per le persone con autismo e nonostante siano oggi disponibili numerosi riferimenti permane una difficoltà ad affrontare questi

temi in ambito scolastico ed abilitativo.

È presente in ambito educativo anche una difficoltà ad attuare un intervento adeguato all’età, ovvero che si modifichi, ad esempio nell’uso dei materiali didattici, a seconda delle età della persona con autismo: si osserva in genere una infantilizzazione permanente, come

se la persona con autismo fosse “più piccola di età”, più giovane invece che diversa, dove bisognerebbe trovare una chiarificazione e un adeguamento dell’intervento alle sue caratteristiche.

L’infantilizzazione degli adulti con autismo si osserva spesso anche nell’abbigliamento e nella cura di se, nel mancato insegnamento di abilità di autonomia personale, nella risposta sociale “positiva” a comportamenti inadeguati per l’età, quali abbracciare gli estranei o baciarli. È possibile che l’infantilizzazione venga adottata non consapevolmente da genitori ed operatori, sia per le difficoltà ad affrontare i problemi posti dalla crescita degli adolescenti con autismo, sia per una malintesa necessità di evitare condizioni di rischio di abuso sessuale.

Tale rischio, non meno grave di altre forme di abuso, va evitato, come per le persone con sviluppo tipico, con l’educazione affettiva e sessuale e con l’insegnamento di abilità sociali, che mettano in grado le persone con autismo che ne sentono la necessità di avere una sessualità “adulta”. Si ritiene possibile affrontare anche, nelle persone con disturbi dello spettro autistico, ma in particolare per le persone con alto funzionamento o con Sindrome di Asperger, un discorso su: avere un partner, avere un rapporto stabile di coppia con convivenza, e sulla genitorialità.

Programma:

Sabato 11 Febbraio: 14:30 - 19:00

  • 14:15: Introduzione alla neuro diversità;
  • 17:00: Pausa;
  • 17:15: Attaccamento e affettività nelle persone dello spettro autistico;
  • 19:15: Confronto con la platea ;

Domenica 12 Febbraio: 08:30 - 19:00

  • 8,20 intervento ed esercitazioni sulla reciprocità ociale nei bambini da 0 a 6 anni dello spettro autistico;
  • 11:00 Pausa;
  • 11:10 Intervento sulle abilità sociali nelle persone dello spettro autistico dai 6 anni all'età adulta, nel basso e nell'alto funzionamento;
  • 13:40 Pausa Pranzo;
  • 14:10 caratteristiche e problemi legati alla sessualità nello spettro autistico;
  • 15:00 la sessualità nelle persone a basso funzionamento
  • 16:30 pausa
  • 16:40 la sessualità nelle persone ad alto funzionamento
  • 17:40 conclusioni e verifica corso ECM

Quota: 140,00


sconto-250-250

Questo evento aderisce all’iniziativa Sconto del 10%, pertanto, la quota sopraindicata è da scontare!

Se hai un account sul nostro sito ed il tuo profilo è presente nelle mappe,

scarica il coupon per usufruire dello sconto!

Per ulteriori informazioni clicca QUI


Crediti ECM: SI

Destinatari: 21 crediti ecm

Assistente sanitario; Fisioterapista; Infermiere; Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva; Educatore Professionale; Tecnico della riabilitazione psichiatrica Logopedista; Terapista Occupazionale;Psicologo, Psicoterapia; Psicologia; Medico chirurgo: medicina fisica e riabilitazione; neuropsichiatria infantile; pediatria; psichiatria; medicina legale; medicina generale (medici di famiglia); continuità assistenziale; pediatria (pediatri di libera scelta); direzione medica di presidio ospedaliero; organizzazione dei servizi sanitari di base; psicoterapia;

Relatori: Prof.ssa Flavia Caretto, Dott. C. Pintacrona, Dott.ssa Giovanna Gambino

N° ore: 14

N° di partecipanti: 70-100

Segreteria organizzativa: E-COM srl, 096529547 / 3936848466 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altre info: Iscrizione previa telefonata alla segreteria

Allegati:
Scarica questo file (brochure.pdf)brochure.pdf