Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2011-05-12-isaac-napoli

4^ Conferenza Italiana sulla Comunicazione Aumentativa ed Alternativa 12 – 14 maggio 2011 - NAPOLI

Palazzo Dei Congressi - STAZIONE MARITTIMA - Molo Angioino - Napoli

La Comunicazione Aumentativa ed Alternativa (CAA) rappresenta una conosciuta area della pratica clinica che cerca di compensare e ridurre le compromissioni, permanenti o temporanee, della comunicazione in persone con disabilità congenita (paralisi cerebrali infantili, sindromi genetiche, ecc.) o acquisita (ictus, Sclerosi Laterale Amiotrofica, traumi cranici, ecc.); a tale scopo l’approccio della CAA valorizza tutte le competenze comunicative residue dell’individuo (p. e., gesti, vocalizzi, singole parole, ecc.) e introduce modalità e strategie che 'aumentino' e potenzino le possibilità di comprensione e di espressione delle persone; per attuare in modo concreto ed efficace le strategie comunicative proposte, le persone disabili impiegano ed utilizzano specifici ausili di comunicazione ed ausili a tecnologia avanzata.

ISAAC ITALY raccoglie i professionisti della riabilitazione, dell'educazione e della scuola che si occupano di persone disabili, le famiglie di persone con disabilità e specifici bisogni comunicativi e le stesse persone adulte che presentano specifici e complessi bisogni comunicativi e che utilizzano la CAA per comunicare.

Lo scopo della 4^ Conferenza Nazionale è quello di promuovere in Italia la conoscenza e l’approfondimento di questo campo di ricerca in riabilitazione, che può contribuire a migliorare la qualità della vita e della partecipazione sociale delle persone che hanno difficoltà nella comunicazione.

 

 


 

GIOVEDI’ 12 MAGGIO 2011 WORKSHOP PRE–CONFERENZA

9.00 – 17.00

(8.30 registrazione partecipanti)

Teaching Language through Pictures: How Children who Use Aided AAC learn the Meaning of Words

(Insegnare il linguaggio attraverso le immagini: come i bambini che utilizzano la CAA apprendono il significato delle parole)

GLORIA SOTO- Department of Special Education, SFSU-San Francisco (USA) (è prevista la traduzione simultanea)

Il seminario illustra una delle componenti chiave della genesi del linguaggio parlato: l’iniziale apprendimento delle parole. Saranno dapprima presentati i risultati degli attuali studi nel campo dell’apprendimento lessicale e successivamente si illustrerà come l’acquisizione iniziale delle parole nel caso di utilizzo di strumenti aided di CAA possa differire dalle tipiche tappe di sviluppo. Verranno poi discusse le comuni pratiche utilizzate nella selezione del vocabolario aided, pratiche che potrebbero rivelarsi non in accordo con i tipici processi di sviluppo. Infine sarà presentato un modello di riferimento che potrà aiutare i ricercatori ed i professionisti ad impostare pratiche cliniche supportate dalla teoria e compatibili con le tappe di sviluppo quando programmano interventi rivolti al vocabolario per bambini che utilizzano la CAA.

 

 


 

VENERDI’ 13 MAGGIO 2011 (9.15 – 18.30) 4^ CONFERENZA ITALIANA SULLA CAA

SESSIONE PLENARIA- 9.15 – 13.00

Saluti delle Autorità

  • Le prospettive della CAA in Italia: il ruolo di Isaac Italy – Alessandro Chiari, Presidente ISAAC ITALY
  • Trenta anni di CAA: considerazioni, sviluppi, prospettive – A. Rivarola, Neuropsichiatria Infantile
  • La situazione partenopea nell’assistenza e nella cura delle persone che utilizzano la CAA – N. Abbamondi Neuropsichiatria Infantile

Pausa pranzo-  13.00 - 14:30 - Nel corso della pausa pranzo SESSIONE dedicata a relazioni presentate dagli Espositori

 

PRIMA SESSIONE PARALLELA 14.30 - 18.30- LA CAA NEI CONTESTI EDUCATIVI E SCOLASTICI

  • La CAA a scuola – un percorso di formazione per insegnanti di scuola dell’infanzia e scuola primaria - V. Campajola, – C. Castagnoli
  • “Come la CAA ci ha cambiato la scuola!” - C. Passerini, C. Maraboli
  • CAA e gestione dei comportamenti problema: l’esperienza con Laura – G. Sgamato
  • L’esame di Terza Media con la tabella – M. Trapanese
  • Dire, fare, comunicare – M. Frignani, S. Buosi, A. Mary
  • L’utilizzo della CAA in una scuola materna: proposte per motivare il contesto – M. Apollonio
  • Modalita’ operative e strategie per utilizzare la CAA in progetti educativi e didattici: l’esperienza di una educatrice scolastica ed extrascolastica – C. Muggia, N. Luciani
  • Fiabe per raccontare, fiabe per raccontarsi – V. Campajola
  • L’esame di Terza Media con la CAA e gli ausili per la CAA – M. Caccioppoli, M Gagliotta

 

SECONDA SESSIONE PARALLELA 14.30 - 18.30- ESPERIENZE CLINICHE E RICERCHE IN CAA:

  1. Interventi con adulti e nelle strutture ospedaliere
  2. Riflessioni ed esperienze sui servizi
  • “Comunicare in ospedale”: progetto di collaborazione Centro Benedetta D’Intino e Assessorato alla Salute del Comune di Milano – E. Maggioni, M. S. Oldrini
  • La Comunicazione Aumentativa Alternativa in ambito infermieristico – C. Cerantola, M.C. Polita, L. Di Natale
  • Utilizzo di tabelle simboliche per bisogni assistenziali in terapia intensiva e neurologia: l’esperienza di Verona – M. Gasperini, G. Fraccaro, E. Veronese, S. Lugoboni, A. Biasi, G. Crimi
  • Progetto “Liberta’ di parola” riflessioni dopo due anni di lavoro con pazienti affetti da SLA – C. Patrone, R. Truffelli, C. Zichittu, A. Schiaffino
  • “Inguaribili malati” - Interventi di CAA in adulti con malattie neurodegenerative: il Centro di Riferimento Regionale promozione e facilitazione della comunicazione della Regione Friuli-Venezia Giulia – B. Porcella, T. Liva
  • CAA e vita indipendente – S. Mingroni
  • L'approccio della CAA: un’esperienza campana di lavoro in rete – A. Capocasale, E. Brancaccio, M. Gagliotta, E. Luongo
  • I protocolli CAA in due centri di riabilitazione convenzionati: tra ICF e Social Network, dati, esperienze e riflessioni – M. Damiani, E. Brancaccio, E. Luongo
  • Dalla richiesta di ausilio alla condivisione del bisogno comunicativo (progetti di CAA nelle malattie neuromotorie dell’età adulta e dell’età evolutiva) – G. Castellano, R. Vernice, A. Bergonzoli, L. Mango, S. Bravi

18.45: ASSEMBLEA DEI SOCI

20.45: CENA SOCIALE (all’interno della Stazione Marittima)

 

 


 

SABATO 14 MAGGIO 2011 (9.00 – 17.30) TERZA SESSIONE PARALLELA

9.00 – 13.00 IL RUOLO DELLA FAMIGLIA NEI PROGETTI DI CAA

  • Il ruolo del genitori – T. Prisco
  • La CAA nell’esperienza familiare di una bambina con Sindrome di Rett - F. Armandi
  • ”Mio figlio può pensare” - S. Caruso, E. Luongo, E. Brancaccio
  • L’integrazione dei disabili: una vera emancipazione della persona? – E. Bettinelli, F. Ganzaroli

Pausa: 10.40- 11.20

  • La CAA nelle strutture diurne tra fragilità tecnologica ed il tempo – V. Gervasini
  • Comunicare per partecipare: famiglie, scuole e contesto sociale della Provincia di Bergamo a confronto con teorie e pratiche della Comunicazione Aumentativa - A. Bianchi, S. Palazzo, M. Re, E. Sonzogni, M. A. Costantino, A. Pinton, G. Zappa, L. Bernasconi, L. Pugliese, S. Anastasia, V. G. Cimò, V. De Filippis, L. Lanzini, C. Dall'Olmo, F. Festa, M. Marini, N. Bergamaschi, P. Paginoni, M. Rho, M. Pezzani, A. Giannellini
  • Il progetto “Aiutami a comunicare” – E. Ricci
  • Cammino di una famiglia nella CAA: da bisogno/necessità a opportunità/risorsa – P. Frignani

 

QUARTA SESSIONE PARALLELA 9.00 – 13.00 - ESPERIENZE CLINICHE E RICERCHE IN CAA

“Primi passi”: un laboratorio di Early Communication condiviso (18 - 36 mesi) – C. Dall’Olmo, M. Marini, F. Festa, L. Lanzini, E. Bergamaschi

  • Utilizzo di strategie di CAA con bambini al di sotto dei 5 anni con grave ritardo di linguaggio e prognosi incerta rispetto allo sviluppo del linguaggio verbale: studio di alcuni casi clinici – L. Di Natale, F. Zecchin
  • Dai libri “su misura” agli IN-BOOKS – M. A. Costantino, G. Zappa, S. Anastasia E. Bergamaschi, L. Bernasconi, A. Bianchi, D. Biffi, E. Cavallo, V. G. Cimò, C. Dall'Olmo, V. De Filippis, F. Festa, D. Ivan, L. Lanzini, M. Marini, L. Pugliese
  • Questa è la mia voce – L. Errani, C. Errani, C. Roma, E. Errani, M. A. Costantino, E. Bergamaschi, G. Venturelli, B. Stefanelli, L. De Filippis
  • Pausa: 10.40 - 11.20
  • Da una biblioteca speciale alla comunità – mettere in comunicazione due mondi – G. Veruggio, A. Rivarola , S. Murra , M. S. Oldrini, M. G. Scarioni, S. D’Intino, M. Re, E. Bortolozzi
  • Rendere possibile un sogno. La CAA nel lavoro, nella vita, nel territorio: l’esperienza dell’Associazione Mamrè – L. Di Paola, F. Zanotti, P. Gares
  • Supporti visivi alla comunicazione recettiva in bambini con Autismo – F. Caretto, S. Cheriyan, E. Ciruzzi, E. Gaetani, G. Magoni, B. Scalese
  • Giocare e comunicare insieme è possibile per tutti (CAA e Autismo) – A. Chiari, A. Rivarola, E. Guarnieri, S. Fiore, S. Zanirato

Pausa pranzo - 13.00 - 14:30- Nel corso della pausa pranzo SESSIONE dedicata a relazioni presentate dagli Espositori

 

SESSIONE PLENARIA CONCLUSIVA - 14.30 – 17.30

  • Esperienze, disagi e saperi dei giovani figli d’immigrati neo-ricongiunti: una nuova frontiera per la CAA? – D. Cologna, Ricercatore nell’ambito della ricerca sociale applicata
  • Stato dell’arte sugli aspetti clinici – a cura del Comitato Scientifico
  • La famiglia al centro del progetto di CAA – P. Frignani, membro del Consiglio Direttivo
  • Riflessioni sulla partecipazione delle persone che utilizzano la CAA – a cura del Consiglio Direttivo
  • Orientamenti sugli Ausilii per la Comunicazione – a cura delle Aziende associate: P. Vaccari, L. De Filippis

 

 


 

I relatori che presentano in Sessione Parallela hanno a disposizione 25 minuti: 20 minuti di presentazione e 5 minuti per le domande. Nei giorni 13 e 14 Maggio verrà allestita un’Area Espositiva riservata alle principali Aziende italiane di Assistive Technology, che producono e distribuiscono ausilii specifici e prodotti dedicati all’intervento di CAA. Nei giorni 13 e 14 Maggio nell’Area Espositiva è prevista l’esposizione permanente dei Poster.

 


 

Per ulteriori e maggiori informazioni consultate il sito: www.isaacitaly.it ISAAC ITALY Onlus

Patrocinio Morale della Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

Crediti ECM in assegnazione

Allegati:
Scarica questo file (programma.pdf)programma.pdf