Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

bambino che leggeL’acquisizione della lettura è caratterizzata da un doppio processo di astrazione: deve integrare esperienze non verbali, far riferimento ad un sistema uditivo simbolico e successivamente ad un sistema visivo simbolico che rappresenta esperienze uditive e visive contemporaneamente.

L’apprendimento della lettura comprende in primo luogo l’apprendimento del meccanismo stesso e successivamente un’evoluzione riguardante gli aspetti più complessi dell’utilizzazione cognitiva dell’informazione a cui si ha accesso (comprensione del testo).

Nella prima fase dell’acquisizione della lettura l’attività del bambino è focalizzata sul problema della decodificazione della parola scritta e quindi sulla discriminazione percettiva dell’informazione visiva (discriminazione dei grafemi), tali informazioni saranno registrate nella memoria iconica. Successivamente sarà attribuito ad ogni grafema uno specifico fonema tramite l’attivazione della memoria verbale; questa associazione visuo-fonemica consente di generare sequenze fonetiche corrispondenti a sequenze di grafemi che permetteranno l’interpretazione della parola. A questo punto sarà possibile comprendere le parole, ma non il linguaggio scritto in quanto bisogna integrare al significato delle singole parole la struttura sottostante alla frase, questo avviene quando, automatizzati gli aspetti grafici e fonetici vengono decodificati anche gli aspetti semantici e morfo-sintattici.