Banner - Top - Orizzontale

ABSTRACT - INTRODUZIONE - Prerequisiti di apprendimento: intervento riabilitativo neuropsicomotorio su un gruppo di bambini in età prescolare con diagnosi di diversa eziologia

Tesi di Laurea di: Giorgia MARCOLINI - Prerequisiti di apprendimento: intervento riabilitativo neuropsicomotorio su un gruppo di bambini in età prescolare con diagnosi di diversa eziologia - Università degli Studi di Genova  - Anno Accademico 2018-2019.

ABSTRACT ITALIANO

Candidata: Giorgia Marcolini

Titolo tesi: “Prerequisiti di apprendimento: intervento riabilitativo neuropsicomotorio su un gruppo di bambini in età prescolare con diagnosi di diversa eziologia’’

Questa tesi presenta e descrive la metodologia riabilitativa neuropsicomotoria in un gruppo di 7 bambini, nella fascia di età compresa tra i 4 e i 6 anni con diagnosi di diversa eziologia. Le patologie descritte sono la disabilità intellettiva, il disturbo dello spettro autistico e il disturbo di linguaggio.

L’obiettivo dello studio si è focalizzato sul potenziamento dei prerequisiti di apprendimento, per fornire ai bambini con sviluppo atipico gli strumenti e le conoscenze necessari per l’inizio della Scuola primaria.

Il termine apprendimento indica il processo mediante il quale si modifica la struttura delle competenze possedute e i legami tra di esse, per integrare progressivamente informazioni nuove, riorganizzando la mappa dei concetti già elaborati. Quando si parla invece di prerequisiti dell’apprendimento scolastico, si fa riferimento a determinate abilità e conoscenze che dovrebbero essere sviluppate e apprese prima dell’inizio della Scuola primaria. In questo progetto vengono analizzati i seguenti prerequisiti: il linguaggio, le capacità visuo-percettiva e visuo-spaziale, la memoria, l’attenzione, la motricità fine, l’orientamento e l’integrazione spazio-temporale, le funzioni esecutive e i prerequisiti logico-matematici.

Il progetto è stato realizzato presso il servizio Asl3 di Genova Quarto con la supervisione della Dott.ssa Corsi. Nella prima fase, a ciascun bambino inserito nello studio sono state somministrate le Scale Griffiths per ottenere un quoziente di sviluppo totale. Per indagare i principali prerequisiti di apprendimento invece, sono stati utilizzati i seguenti test di valutazione: il test APCM per le abilità prassiche e la coordinazione motoria, il test TPV per le abilità visuo percettive e il test TCR per i concetti di relazione spazio-temporale. La somministrazione di questi test ha permesso la selezione della casistica e la realizzazione del progetto riabilitativo, mettendo in evidenza gli obiettivi di trattamento che sono stati prefissati in base ai risultati ottenuti durante la prima valutazione e alle caratteristiche specifiche di ciascun bambino.

Successivamente i bambini hanno svolto un ciclo riabilitativo della durata di circa sei mesi e sono stati trattati individualmente o inseriti in un piccolo gruppo. Le attività ludiche proposte sono state focalizzate sia sul potenziamento dei prerequisiti di apprendimento, sia sullo sviluppo delle capacità socio-relazionali.

Al termine del periodo di trattamento, è stata effettuata una rivalutazione per ciascun bambino utilizzando i test presenti nello studio che ha permesso di confrontare i risultati ottenuti all’inizio e alla fine del ciclo riabilitativo.

Osservando i dati emersi è stato possibile osservare come vi siano stati significativi miglioramenti nelle competenze settoriali analizzate dai test standardizzati e come si siano raggiunti gli obiettivi prefissati che sono stati evidenziati dall’operatore e dall’equipe multidisciplinare nel contesto riabilitativo e dalla famiglia nella vita quotidiana.

 

ABSTRACT INGLESE

Candidate: Giorgia Marcolini

Degree Thesis: ‘’Learning requirements: neuropsychomotor rehabilitation on a preschool children group with different diagnosis’’

This thesis presents and describes the methodology of neuropsychomotor rehabilitation in a group of 7 children, who are between 4 and 6 years with a different diagnosis. The pathologies described are intellectual disability, autism spectrum disorder and speech disorder.

The purpose of this study is focused on strengthening learning requirements for the beginning of Primary school to provide children with atypical development, the appropriate skills to learning.

The term ‘’learning’’ indicates the process in which the structure of the owned skills and the links between them are modified to progressively integrate new information, reorganizing the map of the concepts already elaborated. When we talk about the learning requirements, we refer to skills and competences useful for the development of knowledge for primary school. In this project the learning requirements analyzed are: the language, the perception abilities, memory, attention, the fine motor skills, the orientation and the space-time integration, the executive functions and the logical-mathematical abilities.

The project has been performed at the Asl3 of Genoa Quarto under the supervision of Dr. Corsi. In first phase of the study, the Griffiths scales were administered to each child to get the total development quotient. To investigate the main learning requirements, the tests were: the APCM for motor skills and coordination, the TPV for perception abilities and the TCR for the space and time concepts. The administration of these tests allowed the selection of the case study and the construction of the rehabilitation project, highlighting the objectives according to the results obtained during the first assessment and to the specific characteristics of each child.

Later the children have done a rehabilitation cycle lasting about six months and were treated individually or in a small group. The leisure activities proposed have been focused on the achievement of the objectives referring both to the improvement of learning requirements and to the development of relational skills.

At the end of the treatment period, a re-evaluation was carried out for each child using the tests present in the study that allowed to compare the results obtained at the beginning and at the end of the rehabilitation cycle.

It was possible to observe how there have been significant improvements in the sectoral skills analyzed by the tests and how the achieved objectives have been highlighted by the therapist and the multidisciplinary team in the rehabilitation context and by the family in daily life.

 

INTRODUZIONE

Questa tesi presenta e descrive la metodologia riabilitativa neuropsicomotoria in un gruppo di 7 bambini, nella fascia di età compresa tra i 4 e i 6 anni con una diagnosi di diversa eziologia.

L’obiettivo dello studio si è focalizzato sul potenziamento dei prerequisiti di apprendimento in vista dell’ingresso alla scuola primaria.

L’idea di questo progetto è nata pensando a quanto sia importante la scuola nella vita di un bambino, sia dal punto di vista didattico sia per l’aspetto socio-relazionale e comportamentale. Io per prima ho trascorso i momenti più belli della mia infanzia tra i banchi di scuola, ero curiosa e motivata ad apprendere ed era per me fonte di gratificazione.

Questo pensiero mi ha portato a riflettere sui bambini che invece non hanno gli strumenti o le conoscenze adatte all’apprendimento e ho cominciato a documentarmi su quali fossero i prerequisiti necessari per il loro ingresso alla scuola primaria.

Per la scelta dell’argomento di tesi di laurea mi sono quindi indirizzata verso questo tipo di studio diretto a bambini con sviluppo atipico. Ho potuto realizzare questo progetto presso la struttura dell’ASL 3 di Genova Quarto, grazie alla Dott.ssa Corsi che ha appoggiato quest’idea fornendomi aiuti e consigli preziosi.

La scelta di incentrare lo studio su una casistica di bambini con diagnosi di diversa eziologia mi ha permesso di poter definire un progetto riabilitativo personalizzato, con riferimento alle caratteristiche della patologia e al profilo funzionale di ciascun bambino.

La selezione della casistica è avvenuta durante la prima fase di osservazione e di valutazione. Ad ogni bambino sono state somministrate le Scale Griffiths ottenendo così un quoziente di sviluppo totale. Per indagare i principali prerequisiti di apprendimento invece, sono stati utilizzati i seguenti test di valutazione: il test APCM per le abilità prassiche e la coordinazione motoria, il test TVP per le abilità visuo percettive e il test TCR per valutare la conoscenza dei concetti di relazione spazio-temporale.

In seguito, per la realizzazione del progetto riabilitativo, sono stati prefissati gli obiettivi di trattamento in base ai risultati dei test utilizzati nello studio e alle caratteristiche specifiche di ciascun bambino.

Nella prima parte della tesi, il primo capitolo si focalizza sul concetto di apprendimento e sui prerequisiti necessari per l’inizio della scuola primaria: il linguaggio, la capacità visuo- percettiva e visuo-spaziale, la memoria, l’attenzione, la motricità fine, l’orientamento e l’integrazione spazio-temporale, le funzioni esecutive e i prerequisiti logico-matematici.

Il secondo capitolo invece, descrive l’importanza della collaborazione tra la scuola, la famiglia e i terapisti per una presa in carico globale ed efficace. Vengono citate anche le Leggi 104 e 117 per sottolineare i diritti dei bambini affetti da disabilità o con un disturbo specifico di apprendimento.

Il terzo capitolo descrive le patologie presenti nello studio: la disabilità intellettiva, il disturbo dello spettro autistico e il disturbo di linguaggio. Inoltre, vengono analizzati i test di valutazione utilizzati per ottenere il profilo funzionale di ciascun bambino.

Nei capitoli successivi invece vengono presentati i casi clinici con la descrizione del bilancio funzionale e dei risultati ottenuti durante la prima valutazione. Sono descritti gli obiettivi di trattamento e la metodologia di intervento, individuale o in piccolo gruppo, con le attività ludiche proposte.

Il capitolo finale descrive i risultati ottenuti alla conclusione del ciclo riabilitativo e dopo la rivalutazione effettuata con i test utilizzati nello studio, analizzando e discutendo i miglioramenti e l’efficacia del trattamento.

 

Tratto da www.neuropsicomotricista.it  + Titolo dell'articolo + Nome dell'autore (Scritto da...) + eventuale bibliografia utilizzata

Shop Neuropsicomotricista