Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

6.3. Descrizione della nuova ICF-CY checklist 0-3 anni

Durante il suo utilizzo, l’ICF-CY si è mostrato uno strumento applicabile agli scopi della valutazione e dell’intervento riabilitativo nel servizio U.O.N.P.I.A dell’Azienda Ospedaliera S.Gerardo di Monza; tuttavia la checklist, considerata un facilitatore nell’utilizzo del manuale, si è mostrata, al contrario, uno strumento di non sempre facile utilizzo e non completamente efficace alla definizione del profilo funzionale dei casi clinici. In base all’analisi quantitativa e qualitativa dei risultati ottenuti dall’applicazione della checklist, si è deciso di apportare correttivi alle checklist precedentemente predisposte.

La nuova ICF-CY checklist 0-3 anni è stata elaborata sulla struttura della checklist precedentemente proposta attraverso l’individuazione di criteri generali, ottenuti dall’analisi qualitativa e quantitativa dei dati emersi dall’applicazione. Questi criteri sono:

  • struttura ICF-CY: rispetto della struttura a grappolo del manuale. Tutte le voci di terzo o quarto livello vengono contenute dalle relative voci di secondo livello;
  • miglioramento grafico: maggior evidenza grafica alle voci di secondo livello. La casella “Presenza del problema” è posta solamente in prossimità delle voci di secondo livello. Le voci di terzo e quarto livello presentano una rientranza rispetto alle relative voci di livello superiore. Il qualificatore viene assegnato barrando la casella corrispondente alla cifra scelta.

L’individuazione di questi criteri, che costituiscono la cornice entro cui si sono svolte le modifiche, è stata seguita dalla modifica della checklist, che si è concretizzata intervenendo nelle singole parti. Sembra utile giustificare le principali modifiche apportate.

Della parte Funzioni Corporee, il dominio 7 (funzioni neuromuscoloscheletriche e correlate al movimento) è stato arricchito di voci di terzo livello. È stato aggiunto il dominio 4 (f. dei sistemi cardiovascolare, ematologico, immunologico e dell’apparato respiratorio), assente nella precedente checklist, poiché ritenuto utile ai fini della valutazione e nell’individuazione di obiettivi terapeutici specifici;

  • dalla parte Strutture Corporee sono state escluse alcune categorie e ne sono state aggiunte altre di terzo livello fondamentali per la definizione del progetto riabilitativo;
  • dalla parte Attività e Partecipazione è stato eliminato il dominio 2 (Compiti e richieste generali) poiché ritenuto sostituibile da categorie nel dominio 1 (Apprendimento e applicazione delle conoscenze). Le voci appartenenti al dominio 7 ( Interazione e relazioni interpersonali) presenti sono apparse poco adatte alla fascia d’età, sono state quindi sostituite da voci dello stesso dominio ritenute più adeguate. Il dominio 8 è stato mantenuto invariato, seppur raramente usato perché considerato potenzialmente utile alla descrizione della partecipazione del bambino al proprio contesto di vita. Dal dominio 5 (Cura della propria persona) sono state escluse alcune categorie, ritenute poco utili per l’inquadramento del funzionamento del soggetto. Il dominio 4 (Mobilità) è stato notevolmente approfondito con voci di terzo livello. Tra queste voci sono state inserite le categorie “altro, specificato” al fine di conferire maggiore elasticità allo strumento. Si è ritenuto utile approfondire questo dominio poiché è descrittivo dell’area neuromotoria che costituisce l’area di intervento principale nella fascia d’età 0-3 anni;
  • dalla parte Fattori Ambientali è stato eliminato il dominio 5 (servizi sistemi e politiche). La parte 3 della checklist è stata arricchita con altre categorie di terzo e quarto livello più specifiche per l’età.

Il foglio di notazione (pag 37) è stato modificato inserendo, al posto di informazioni ritenute superflue, una tabella di riepilogo in cui poter riportare le categorie scelte per la descrizione del funzionamento di un paziente con la possibilità di apportare annotazioni nella sezione “Note”.

In allegato 4, sono disponibili le linee guida per la compilazione dell’ICF-CY checklist aggiornate.

 

Obiettivi e limiti

L’obiettivo di questo studio, ovvero verificare l’applicabilità della ICF-CY checklist 0-3 anni nel servizio U.O.N.P.I.A, è stato raggiunto attraverso la sua applicazione a un numero significativo di soggetti.

Inoltre si è successivamente proposta un’ottimizzazione della checklist per migliorarne l’uso. Questo studio è preliminare alla successiva applicazione della checklist nel servizio al fine di verificarne l’utilizzo:

  • nella ricerca epidemiologica;
  • nella definizione e verifica del percorso terapeutico;
  • nella comunicazione tra i diversi servizi e le diverse figure professionali che si occupano del bambino.

Di conseguenza, è l’obiettivo intrinseco dello studio che ne determina in parte il limite, poiché questo non rappresenta l’obiettivo finale ma uno preliminare che non permette la verifica dell’utilizzo dello strumento come classificatore.

È quindi necessario che la ricerca prosegua nel tempo per raggiungere i restanti obiettivi.

 

 

 

Indice

 
 
INTRODUZIONE
 

INQUADRAMENTO TEORICO - Parte prima

  1. La classificazione ICF - Dall’ICDH all’ICF; ICF; ICF-CY. 
  2. Esperienze di applicazione dell’ ICF-CY in Italia.
  3. ICF-CY checklist nel servizio U.O.N.P.I.A..

PROGETTAZIONE E ATTUAZIONE DELLO STUDIO - Parte seconda

  1. Materiali e metodi - Campione; Strumenti, Il manuale di classificazione ICF-CY, ICF-CY checklist 0-3 anni, Paralleli tra protocolli osservativi e i codici ICF.CY; Disegno dello studio.
  2. Risultati - Dati generali, Gruppo A: bambini nel primo anno di vita, Gruppo B: bambini oltre il primo anno di vita; Analisi, Gruppo A, Gruppo B .
  3. Discussione - Risultati ottenuti dall’applicazione dell’ICF-CY checklist; Ottimizzazione della ICF-CY checklist 0-3 anni; Descrizione della nuova ICF-CY checklist 0-3 anni.
  4. Obiettivi e limiti.
 
CONCLUSIONI
 
ALLEGATI
 
BIBLIOGRAFIA
 
 
Tesi di Laurea di: Simone MELI