Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
  1. American Association on Mental Retardation (2005). Ritardo Mentale. Definizione, classificazione, sistemi di sostegno e quaderni di lavoro - 10^ edizione. Vannini
  2. Andreoli V, Cassano GB, Rossi R (2001) DSM-IV. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, Classificazioni DSM/ICD. Editore Elsevier srl, 
  3. AIRIM (2010). Linee guida qualità e disabilità. www.airim.it
  4. American Psychiatric Association. DSM IV. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. tr.it. Masson, Milano
  5. Bayley N (2009). Bayley III, Bayley Scales of Infant and Toddler Development- Third Edition. Firenze, Edizioni Giunti O.S
  6. Brunet Lezine I, Scala di sviluppo psicomotorio della prima infanzia. Giunti O.S.
  7. De Negri M (2004). Neuropsichiatria dell'età evolutiva. Piccin-Nuova Libraria
  8. Doll EA (1965). Vineland Social Maturity Scale. American Guidance Service, Inc
  9. Doyle BT, Doyle Iland E (2004). Teaching Essential Skills for a Safe and Independent Life Suggestions for Families, Staff, Administrators, Teachers, Medical Personnel, Specialists and Others. Usa
  10. Fedeli D (2005). Lo sviluppo socio-emotivo. Percorsi teorico-pratici per bambini in difficoltà. Vannini 
  11. Greenspan S (1990). A redefinition of mental retardation based on a revised model of social competence. Contributo presentato al meeting annual di AAMR.
  12. Heal LW (1996). The culturally individualized adaptive behavior scale manual. University of Illinois Department of Special Education
  13. Jacobson J ,Mulick JA, Rojahn J (2006) Handbook of Intellectual and Developmental Disabilities Issues in Clinical Child Psychology. Ed. Springer-Verlag New York Inc.
  14. Leiter RG (1997). Leiter International Performance Scale - Revised, Giunti OS
  15. Levi G, Parisi C (1995) Conflitti neuro-cognitivi nel Ritardo Psicomotorio. Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza; 62.
  16. Luckasson et al (2002). The 10th Edition of Mental Retardation: Definition, Classification, and Systems of Supports
  17. Masi G, Stella G (1995). Neuropsicologia del ritardo mentale, in Sabbadini G.(a c. di), Manuale di neuropsicologia dello sviluppo. Zanichelli, Bologna,
  18. McGraw KS & Bruininks RH (1990). Defining adaptive and maladaptive behavior within a model of personal competence. Psycology Rewiew; vol.19
  19. Mazzonetto M, Dinelli U (2006). Problemi in psichiatria- il fine è l’uomo, il principio la terra. N. 40- settembre 
  20. Moderato P, Moderato L (2007). Intelligenza e ritardo mentale: problemi aperti e possibili soluzioni. Istituto sacra Famiglia, Milano (apparso in AJMR- American Journal Mental Retardation edizione italiana volume 5, n. 1 – Febbraio )
  21. Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS (2001). ICF. International classification of functioning, disability and health. (Trad. it. ICF. Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, Erickson, Trento, 2002)
  22. Organizzazione Mondiale della Sanità, (1992). ICD-10 (Decima revisione della Classificazione internazionale delle sindromi e dei disturbi psichici e comportamentali. Descrizioni cliniche e direttive diagnostiche). Ediz. It. Masson, Milano.
  23. Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS (2007). ICF-CY. International classification of functioning, disability and health: Children and youth version. Trad. it. ICF-CY (2007) Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute – Versione per bambini e adolescenti. Erickson, Trento
  24. Salvador-Carulla L, Bertelli M (2008). Mental retardation' or 'intellectual disability': time for a conceptual change. Psychopathology
  25. Schalock et al, (X edizione 2002). Mental Retardation: Definition, Classification, and S.I.S. AAIDD
  26. Schalock RL, Braddock D (2002). Il comportamento adattivo e la sua misurazione. Implicazioni nel campo del ritardo mentale. Vannini (ed. orig. AAMR)
  27. Sparrow SS, Balla DA, Cicchetti DV (1984). Vineland Adaptive Behavior Scale, Intervista- Forma Completa. Adattamento italiano a cura di Giulia Balboni e Luigi Pedrabissi, Giunti O.S.
  28. Tassè MJ, Craig EM (1999). Argomentazioni critiche nella valutazione transculturale del comportamento adattivo. In R.L. Schalock (a cura di) (2002). Il comportamento adattivo e la sua misurazione. Implicazioni nel campo del ritardo mentale. Gussago Vannini (ed. orig. AAMR)
  29. Terman L, MA Merrill (1967). Stanford-Binet Intelligence Scale, Manual for the Third Revision Form L-M..
  30. Thompson JR, Bryant B., Campbell EM, Craig EM, Hughes C, Rotholz DA, Schalock, RL, Silverman W, Tassé M, Wehmeyer M (2004). Supports Intensity Scale. Washigton, AAIDD. Trad it (2007). Supports Intensity Scale, Valutazione dell'intensità dei bisogni di sostegno, Vannini, Gussago. 
  31. Valente D (2009). Fondamenti di riabilitazione in età evolutiva. Ed. Carocci
  32.  Vallerand RJ (1989). Vers une méthodologie de validation trans-culturelle de questionnaires psychologiques: Implications pour la recherche en langue française. Canadian Psychology/ Psychologie canadienne
  33. Wechsler D (1991; 1997). WAIS-III.; WISC-III; WPPSI-III. Giunti O.S.
  34. Www.disabilitaintellettive.it
  35. Www.istruzioneer.it - Dispense per la formazione dei docenti in tema di disabilità

 

Indice

INTRODUZIONE
 

CAPITOLO 1 - Definire la disabilità intellettiva: dal ritardo mentale ai disturbi dello sviluppo intellettivo

  1. Definizione e criteri 
  2. Classificazione secondo l’ AAMR
  3. Cause di disabilità intellettiva
  4. Caratteristiche descrittive e disturbi mentali associati
  5. Reperti dell’esame fisico e condizioni mediche associate
  6. Caratteristiche collegate a cultura, età e genere
  7. Diagnosi differenziale

 

CAPITOLO 2 - Scale di valutazione dell’intelligenza e del livello di sviluppo

  1. Cenni storici
  2. Principali scale di misurazione dell’intelligenza e del livello di sviluppo

 

CAPITOLO 3 - Il comportamento adattivo

  1. Comportamento adattivo secondo i manuali diagnostici
  2. Linee guida AAMR
  3. Valutazione delle capacità adattive- Scale Vineland
  4. Articolazione delle scale Vineland
  5. L’intervista Vineland e la sua utilizzazione

 

CAPITOLO 4 - La classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute, ICF

 

CAPITOLO 5 - Integrazione sociale e qualità di vita

  1. Nuovo paradigma per la disabilità intellettiva
  2. Ottica di qualità di vita e pianificazione dei sostegni
  3. Integrazione nei contesti di vita

 

CAPITOLO 6 - Trattamento Neuropsicomotorio nella disabilità intellettiva

 

CAPITOLO 7 - Casi Clinici 

  1. Caso 1: G. - Presentazione caso; Il bambino oggi; Valutazione Vineland; Proposte di trattamento
  2. Caso 2: L. - Presentazione caso; Il bambino oggi; Valutazione Vineland; Proposte di trattamento
  3. Caso 3: D. - Presentazione caso; Il bambino oggi; Valutazione Vineland; Proposte di trattamento

Risultati valutazioni Vineland- Allegati

 

 
CONCLUSIONI

 

BIBLIOGRAFIA
 

Tesi di Laurea di: Maria FERRARA