Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

"Il test individuale meglio standardizzato che la psicologia abbia prodotto" D. Wechsler

La Wechsler per adulti

WAIS-R Wechsler Adult Intelligence Scale - RevisedLa WAIS-R amplia la linea di sviluppo sulla valutazione dell'intelligenza negli adulti, iniziata con la Wechsler-Bellevue e continuata con la sua revisione, la WAIS, pubblicata negli USA nel 1955.

Obiettivo principale della WAIS-R è l'aggiornamento dei contenuti della WAIS e la considerazione di nuove norme di riferimento, derivate dalle risposte e dai punteggi di campioni attuali della popolazione. Sebbene circa l'80% degli item della WAIS-R, senza tener conto degli item del subtest di associazione di simboli a numeri, appartenga alla WAIS, intatti o con lievi modifiche, quegli item che sembravano obsoleti sono stati rivisti o eliminati e sono state aggiunte delle nuove domande.

È stato modificato l'ordine di somministrazione delle prove a causa dei cambiamenti nell'ordine di difficoltà degli item, ed anche l'assegnazione dei punteggi a certe prove avviene in maniera diversa, in accordo con i risultati dell'analisi dei nuovi dati. Mentre nella WAIS le prove di performance seguivano quelle verbali, nell'ordine di presentazione dei subtest della WAIS-R quelli verbali si alternano a quelli di performance.

L'esperienza ha dimostrato che variare i compiti in questo modo aiuta a mantenere vivo l'interesse dei soggetti che si sottopongono alla prova.

STRUTTURA

Come la scala originaria, la WAIS-R consta di 11 subtest, di cui 6 compongono la Scala Verbale (Informazione, Comprensione, Ragionamento aritmetico, Analogie, Memoria di cifre e Vocabolario) e 5 la Scala di Performance (Associazione simboli a numeri, Completamento di figure, Disegno con i cubi, Riordinamento di storie figurate e Ricostruzione di oggetti); insieme, gli 11 subtest costituiscono la Scala Totale.

I due gruppi, verbale e di performance, possono essere somministrati insieme o da soli permettendo, ad esempio, di somministrare la prima a persone con deficit del linguaggio, oppure solo la seconda a soggetti che hanno handicap visuomotori. È preferibile, comunque, somministrare entrambe le sezioni per fornire ai soggetti esaminati un maggior numero di prove per dimostrare le loro capacità e per consentire agli esaminatori maggiori opportunità di valutazione delle abilità.
Il QI, calcolato dai dati della Scala Verbale, di Performance o Totale, è ricavato dal confronto diretto dei risultati ottenuti al test dal soggetto con quelli ottenuti dai soggetti appartenenti alla stessa classe d'età; esso costituisce forse il più significativo elemento d'informazione circa le capacità mentali del soggetto, in quanto è proprio il confronto con i coetanei che può essere assunto come la relazione più significativa.

Il materiale di somministrazione

Presentato in una valigetta, il materiale di somministrazione comprende: i blocchi a spirale contenenti gli item figurali dei subtest Completamento di figure e Disegno con i cubi; i cartoncini, ognuno in una bustina separata, con le figure per il Riordinamento di storie figurate; l'elenco delle parole del subtest Vocabolario; i 9 cubi a facce bianche e rosse per il Disegno con i cubi; le varie tessere dei puzzle per il subtest Ricostruzione di oggetti. Per gli altri subtest, tutto ciò che è necessario per la somministrazione è riportato nella scheda di notazione. Infine, è stato messo a punto un modulo d'analisi che offre un'interpretazione guidata dei risultati al test.

VOLUMI

  • WAIS-R. Contributo alla taratura italiana
    (A. Orsini e C. Laicardi, 1997)
    Lavoro che segue in parte quello della taratura statunitense e in parte se ne discosta, riportando dati non presenti nel manuale USA (quali l'analisi fattoriale, il calcolo dei quozienti di deviazione fattoriale, le analisi ipsative, la categorizzazione di Bannatyne, ecc.), è il manuale italiano della WAIS-R. 120 pagine.
  • L'interpretazione psicologica della WAIS-R
    (Francesco Padovani, 1999)
    Soffermandosi esaurientemente sui problemi dell'interpretazione della misura del QI secondo Wechsler e ponendo particolare attenzione al confronto fra funzionalità cognitiva e differenze di genere ed età, ritardo mentale, danno cerebrale e disturbi psichiatrici, è sia un testo di studio sulla misurazione dell'intelligenza, che uno strumento di lavoro per lo psicologo. 220 pagine.
  • WAIS-R e terza età. La natura dell'intelligenza nell'anziano: continuità e discontinuità
    (A. Orsini e C. Laicardi, 2003)
    Ragioni teoriche e cliniche inducono a valutare il QI per la terza e quarta età non più in riferimento ad un campione di giovani di massima efficienza, ma convertendo punti grezzi dei subtest della WAIS-R in punti ponderati secondo il gruppo d'età di appartenenza del soggetto e utilizzando un'unica tabella per tutti i gruppi di età anziana. È da questo presupposto che nasce lo studio psicometrico presentato in questo volume, i cui dati - raccolti su un campione di 1168 soggetti divisi in quattro gruppi d'età dai 65 agli 84 anni - confermano l'opportunità di misurare l'efficienza intellettiva dell'anziano con parametri normativi più appropriati di quanto fatto sino a adesso. Le norme sono riportate in appendice. 96 pagine.

Le Scale sono distribuite da: OS - Organizzazioni Speciali - Firenze