Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La coordinazione è il primo processo dell’organizzazione dell’atto motorio. Esso consiste in una progressiva regolazione tonico – dinamica tra muscoli agonisti e antagonisti dei diversi segmenti corporei interessati nel movimento. Il bambino, nella fase di apprendimento di un atto motorio, ripete numerose volte lo schema, anche nei giorni successivi, fino ad ottenere il risultato ritenuto da lui ottimale in rapporto al desiderio. In questa fase di apprendimento assume particolare importanza l’organizzazione del feed-back informativo sui singoli momenti motori  che costituiscono l’atto. All’inizio l’azione è insicura, male organizzata, ora con movimenti lenti, ora bruschi, ma la ripetizione frequente delle prove migliora il risultato e permette l’apprendimento dell’atto motorio. La realizzazione di un atto motorio richiede un tempo di reazione (o tempo di programmazione) e un tempo motorio (o tempo di esecuzione). Per ottenere risposte più favorevoli nella programmazione e nell’esecuzione dell’atto è necessaria la combinazione funzionale di nuove componenti motorie, degli adattamenti posturo-cinetici e degli indispensabili processi inibitori.