Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Tonico ­ emozionale

Si struttura nel dialogo tonico madre ­ bambino, interessa la sensibilità propriocettiva, quindi la funzione tonica, che dal livello neurofisiologico si trasforma gradualmente in tessuto della relazione; interessa anche la sensibilità labirintica e tattile.

 Pre ­ simbolico

Nasce dalla qualità delle prime relazioni, dai primi dati sensoriali (soprattutto visivi) che si organizzano intorno al binomio "presenza e assenza" e dalla sensibilità viscerale legata alle sensazioni di "pieno ­ vuoto".

Senso ­ motorio

È lo spazio ludico che si attiva intorno ai 2 ­ 3 anni quando sembra completa una prima fase di costruzione della propria identità.
In questa fase diminuendo l'intensità del rapporto tonico ­ posturale, il bambino si procura piacere da sé attraverso la sua iniziativa nello spazio, attraverso il gioco dei contrasti:

  • alto ­ basso
  • orizzontale ­ verticale
  • duro ­ morbido

In questo luogo l'emozione prende forma attraverso il corpo.

Simbolico

Questa area si configura come la dimensione della finzione, della costruzione di spazi immaginari, personaggi, relazioni, vicende e storie strutturate ancora attraverso l'azione.
Si passa gradualmente fra i 3 ­ 7 anni ad un gioco sempre più complesso di proiezioni delle vicende interne fino ad un raffinato gioco di identificazione con i ruoli della realtà vissuta dal bambino.
Attraverso il gioco simbolico si attiva la ricca sfera delle immagini interne accanto alla creazione spaziale ed all'interazione. Le forme della rappresentazione incanalano le emozioni.

Motorio

In questo gioco il bambino vive una nuova dimensione di piacere meno direttamente collegato all'emozione: è il piacere della ricerca del risultato, della competizione del confronto con un obiettivo esterno attraverso l'anticipazione e la progettazione del movimento.

Rappresentazione plastica

In questa area il bambino può rappresentare contenuti reali o immaginari, espressi attraverso emozioni motorie molto ridotte:

  • Manipolazione di materiali
  • Costruzione
  • Disegno
  • Scrivere in genere

I processi di astrazione e di simbolizzazione, assumono un ruolo dominante L'emozione è comunque presente ma sotto una forma diversa.