Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dal 1937 C .Bradley ha dimostrato l'azione benefica dell'anfetamina sulle turbe del comportamento del bambino.

Poi furono usati altri psicotonici, come la DL-Anfetamina (Benzedrina) o altri farmaci ad azione equivalente, in particolare il Metilfenidate (Ritalin).

Tali farmaci sono efficaci sul livello d'attività, sull'attenzione, sull'impulsività, sul comportamento sociale, sull'apprendimento.

Gli effetti secondari (insonnia e anoressia,ma spesso disordini gastrici, cefalee,tremori delle estremità) tendono a scomparire con il prolungarsi della cura.

In altre situazioni, i bambini superato il periodo dell'adolescenza possono manifestare:

  • Comportamenti depressivi;
  • Abuso di sostanze stupefacenti;
  • Incorrere in problemi con la giustizia.

Anche se molti settori riabilitativi si sono volti a nette scelte di campo a favore del trattamento farmacologico, senza che i suoi benefici fossero chiaramente dimostrati, non facciamoci quindi illusioni che trattamenti cognitivo-comportamentali o metacognitivi possano risolvere una volta per tutto il problema della sindrome di deficit attentivo.